Pubblicato: Sab, Gennaio 05, 2019
Economia | Di Almiro De Bernardi

Chi sono i "navigator" e cosa c’entrano con il reddito di cittadinanza

Chi sono i

E il vicepremier smentisce che si tratti di una misura estesa anche agli immigrati. "Reddito di cittadinanza solo agli italiani", diceva a fine settembre; "andrà a chi è residente in Italia da almeno 10 anni", si correggeva a ottobre; "andrà anche agli stranieri residenti in Italia da almeno 5 anni", scriveva nel documento programmatico inviato all'Ue; "solo agli italiani", ritornava sui suoi passi a fine dicembre; "anche ai lungosoggiornanti", concludeva nelle ultime ore.

"Il reddito Di cittadinanza è per coloro che sono cittadini italiani". La pensione minima a 780 euro, come le pensioni di invalidità a 780, partiranno tra febbraio a marzo, ha assicurato ancora Di Maio.

Il decreto dovrebbe contenere anche la norma sullo stop all'aumento dei requisiti per l'anticipo con legge Fornero a a 42 anni e 10 mesi che produrrà ulteriori uscite uscite anticipate, e la reintroduzione dei Consigli di amministrazione per INPS e INAIL, dopo dieci anni dalla loro abolizione. Una bozza della misura anticipata dall'Ansa spiega come il reddito di cittadinanza dovrebbe partire "a decorrere dal mese di aprile 2019", precisando che il sostegno decorrerà "dal mese successivo a quello della richiesta". I beneficiari saranno 5 milioni, precisamente 1,4 milioni di nuclei familiari.

"Il rapporto tra me e Di Battista si e' rafforzato in questi mesi perche' quando due amici si rivedono dopo tanto tempo sono ancora piu' amici". Le bozze circolate consentono l'accesso al sussidio agli extracomunitari con permesso di soggiorno e residenti in Italia da almeno cinque anni.

More news: 5 gennaio 2019 | consigli

Continua lo strenuo lavoro di Luigi Di Maio per far vedere la luce il prima possibile il reddito di cittadinanza.

Il primo criterio di accesso è il reddito Isee, che non deve superare i 9.360 euro l'anno, e si calcola con riferimento all'anno precedente, come gli altri parametri patrimoniali, per evitare furbizie.

- RDC COMPATIBILE CON NASPI, REI NO: Si può ottenere il Rei anche se si ha il sussidio di disoccupazione, purché non superi la soglia del reddito annuo (6.000 euro incrementati a seconda dei componenti della famiglia). A riceverla, gli anziani che vivono in un nucleo familiare composto solo da ultra sessantacinquenni con ISEE non superiore a 9.360 euro e senza redditi familiardi superiori a 7.560 euro. In realtà, gli assegni saranno due: un contributo "casa" fino a 300 euro al mese per chi è in affitto (150 se la casa è di proprietà e si sta pagando il mutuo), e il reddito vero e proprio fino a un massimo di 480 euro al mese (nella relazione tecnica si stima un contributo medio di 493 euro a famiglia al mese).

Sul fronte previdenziale, se il decreto legge sarà approvato, saranno diverse le problematiche di natura applicativa.

Come questo: