Pubblicato: Gio, Dicembre 06, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Salvini attacca Confindustria: 'Zitta per anni, ci lasci lavorare'

Salvini attacca Confindustria: 'Zitta per anni, ci lasci lavorare'

"Siamo qui da 6 mesi, ascolterò tutti ma lasciateci lavorare". "Il 2% è un numero su cui si esercitano giornalisti e commissari Ue, noi badiamo alla sostanza e a trovare risorse".

"La manovra, come è progettata ora, serve solo a indebitare il Paese - ha aggiunto Rossi - debiti che cadranno sulle future generazioni".

More news: Elia Fongaro confessa che cosa prova per Jane Alexander

"Abbiamo incontrato il ministro Salvini, così come abbiamo incontrato il ministro Tria, abbiamo mandato delle mail come richiesto dal ministro dello Sviluppo economico, siamo stati in Commissione congiunta Bilancio, Camera e Senato, per esprimere il nostro pensiero così come le altre categorie. La manovra deve ancora esprimere chiaramente i suoi effetti ma è chiaro che è una manovra espansiva, quindi poco riguarda la crescita, e corre il rischio di diventare una manovra cosiddetta 'prociclica' e accelerare la criticità in termini di crescita". "Si parte dalla Tav, si pone la questione infrastrutture in senso largo, grandi e piccole, e si pone un auspicio che è quello di attenzione alla crescita", afferma Boccia. "Comunque se Salvini prepara dodici caffè ci andiamo". "Ma apprezziamo comunque il cambio di guardia da parte del ministro Salvini". E a un Salvini che dice che "gli imprenditori del Nord li incontro e li ascolto tutti i giorni e quando hanno delle proposte le portiamo avanti", Boccia replica: "voglio solo segnalare che ieri eravamo l'associazione che rappresenta 3 milioni di imprese". "Manifestazione di Torino e flessione del Pil sono entrambe una risposta alla manovra", ha osservato il numero uno di Confindustria. Il vicepremier Matteo Salvini attacca gli industriali, a margine delle celebrazioni di Santa Barbara, patrona dei Vigili del fuoco. Il tutto in cambio di assistenzialismo e misure che pagano solo la spesa corrente.

Per Boccia si deve cambiare la manovra "puntando sulla crescita, unico modo per raggiungere gli obiettivi dichiarati". Ci sembra insufficiente e per questo la manovra la rispediamo al mittente. "Per quattro mld appena evitiamo la procedura di infrazione", conclude.

Come questo: