Pubblicato: Mer, Dicembre 05, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Terremoto in Nuova Caledonia


NUOVA SCOSSA Ancora una scossa sismica in Nuova Caledonia.

Ad essere interessata la zona della Nuova Caledonia, colpita da un sisma di magnitudo 7.6 sulla scala Richter, esattamente alle ore 6.18 di stamane (in Italia, 15.18 ore locali). La scossa più forte ha avuto una magnitudo 7.5 e ha fatto scattare l'allerta tsunami. L'epicentro è stato rilevato a 168 km a est di Tadine (dati USGS).

More news: Manovra: Conte, con Ue ulteriore passaggio nei prossimi giorni

In Nuova Zelanda, invece, non è stata emessa alcuna allerta tsunami a seguito del sisma: dopo la scossa iniziale, i sismografi statunitensi hanno rivelato altre scosse di assestamento, due delle quali di magnitudo 5,9. E' stata diramata una allerta tsunami. "Se non hai tempo per preparare la tua evacuazione, spostati ad oltre 300 metri dalla costa e / o raggiungi un'altezza di oltre 12 metri", ha avvertito la Direzione per la Protezione Civile e la Gestione dei Rischi della Nuova Caledonia (DSCGR). Inoltre, le sirene d'allarme sono state attivate. Il Centro d'allerta tsunami del Pacifico ha diramato un allarme dopo aver osservato la formazione di onde anomale che potrebbero raggiungere le coste con un'altezza tra 1 e 3 metri. La Nuova Caledonia sorge infatti nella cosiddetta "cintura di fuoco" dell'Oceano Pacifico, un'area in cui i terremoti sono molto forti e frequenti.

Come questo: