Pubblicato: Mer, Dicembre 05, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Sully, il cane che non abbandona Bush padre

Sully, il cane che non abbandona Bush padre

Sully, è stato addestrato dai VetDogs americani, un'organizzazione non profit che fornisce "cani da servizio".

Il presidente americano Donald Trump e la first lady Melania hanno reso omaggio all'ex presidente George H.W. Bush nella camera ardente allestita nella Rotunda di Capitol Hill.

La morte di George Bush senior, 41esimo Presidente degli Stati Uniti, ha rappresentato un vuoto enorme per molti americani ma soprattutto per Sully, il labrador retriever il quale continua a dimostrare la sua fedeltà al padrone anche dopo la morte.

More news: Giulia De Lellis e la dedica con orrore ortografico

Si possono continuare a seguire le avventure del cane eroe: Sully ha anche il suo account Instagram. L'ex inquilino della Casa Bianca è morto venerdì scorso e aveva presentato "il suo migliore amico" mesi fa su Twitter. "I cani sono così sensitivi", commenta un altro utente, chiedendosi poi quale sarà da adesso in avanti il destino di Sully.

Sully prende il nome dal pilota della compagnia aerea Chesley "Sully" Sullenberger, che ha sbaragliato un aereo passeggeri sul fiume Hudson nel 2009, salvando tutti i 155 passeggeri e l'equipaggio a bordo. Sa chiedere aiuto in caso di necessità, aprire le porte, raccogliere oggetti.

Sully ora ritornerà all'Associazione America's VetDogs prima di cominciare un nuovo lavoro con le truppe in terapie fisiche e comportamentali al Walter Reed National Military Medical Center.

Come questo: