Pubblicato: Ven, Novembre 30, 2018
Cultura | Di Socrate Ginnetti

Sylvester Stallone dice addio al personaggio di Rocky

Sylvester Stallone dice addio al personaggio di Rocky

Poter creare e interpretare questo personaggio significativo è stato un mio incredibile privilegio.

Sylvester Stallone ha annunciato via Instagram il suo addio al ruolo di Rocky dopo aver interpretato ancora una volta l'iconico pugile in Creed II.

More news: Migranti, a Pozzallo arrivati in 236. Salvini: "Malta vergognosa"

La carriera artistica dell'attore svedese Dolph Lundgren ha subito un picco verso l'alto proprio grazie alla partecipazione nel quarto capitolo cinematografico di Rocky, diretto da Sylvester Stallone e uscito nelle sale di tutto il mondo nel 1985. "Vi amo, persone gentili e generose, e la cosa più fantastica di tutte è che Rocky non morirà mai perché vive dentro di voi".

"Lo penso anche io, ma se accade non succederà forse al punto tale da uscire dal franchise di Rocky e di Creed". E non potrei essere più felice mentre faccio un passo indietro perché la mia storia è stata raccontata, c'è un intero nuovo mondo che si aprirà per il pubblico, con questa generazione. Poi, abbracciando Jordan (e nel frattempo il goffo cameraman ha girato la fotocamera in orizzontale) ha aggiunto: "Ora tocca a te prendere il testimone". Pioggia d'affetto per un personaggio che nessuno ha dimenticato. Rocky Balboa è accanto a lui in ogni momento e, insieme, Rocky e Adonis affronteranno quello che hanno ereditato dal passato, metteranno in dubbio quello per cui vale la pena lottare e scopriranno che nulla è più importante della famiglia. Pensavo che Rocky fosse finito nel 2006 (con Rocky Balboa) ed ero contento così.

Come questo: