Pubblicato: Gio, Novembre 29, 2018
Cultura | Di Socrate Ginnetti

L’Inter passa agli ottavi di finale di Champions League se

L’Inter passa agli ottavi di finale di Champions League se

Il muro nerazzurro si sgretola quando ormai gli ottavi iniziavano ad essere completamente a fuoco. Riposo anche per Son con Lamela che vince il ballottaggio, mentre Winks va al fianco di Sissoko al posto di Dier, per il resto tutto confermato con Davies, Alderweireld, Vertonghen e Aurier in difesa e con Dele Alli alle spalle di Kane. "Pesante" proprio perché ora il Tottenham é avanti negli scontri diretti e vincendo al Camp Nou contro il Barcellona, renderebbe inutile una contemporanea vittoria dell'Inter sul PSV.

Come era ampiamente prevedibile il Tottenham prova ad azzannare subito gli ospiti con possesso palla e pressing alto. L'Inter prova ad alleggerire timidamente la pressione senza riuscire a pungere e allora il Tottenham al 19' aggiunge un terzo tiro alla sua collezione: l'autore è Lamela, la palla scorre non lontano dalla porta nerazzurra.

OUT RADJA - L'Inter alza il baricentro gradualmente e viene infilzata dalla ripartenza degli Spurs alla mezzora: Sissoko anticipa Brozovic e inscena una cavalcata nella metà campo avversaria, sul pallone in mezzo Alli lo aggiusta per l'accorrente Lucas che piazza la palla tra i guantoni di Handanovic. Tutto merito dello 0-0 che sta maturando in questi minuti in quel di Londra, dove l'Inter sta tenendo bene il campo al netto di una traversa che ha fatto tremare tutti i cuori nerazzurri. A loro bisogna aggiungere l'ennesima brutta partita di Nainggolan, che esce al 44' del primo tempo per un affaticamento muscolare.

More news: Napoli, Ancelotti: "Cori razzisti? In trasferta chiederemo la sospensione della gara"

FIAMMATE INTER - La ripresa si apre con un tiro fuori misura di Vecino che vanifica una bella azione nerazzurra. Skriniar prova ad arpionarla allungando la gamba ma sfiora solamente il pallone.

ERIKSEN - Entra e la decide, come fanno i grandi. Sissoko sfonda a destra, crossa per Alli, che appoggia per Eriksen.

84' - Bravissimo ancora Lloris in tuffo sul destro di D'Ambrosio. Gli ultimi sussulti arrivano all'ultimo minuto di recupero: Asamoah viene murato, Vecino mette fuori e gli Spurs tirano un sospiro di sollievo e ottengono il risultato che avevano in mente alla vigilia. Nonostante sia capitata in uno dei gironi più impegnativi del torneo e non giocasse in Champions League da sei anni, l'Inter fin qui si è dimostrata competitiva: dopo due vittorie, una sconfitta e un pareggio è seconda con sette punti.

Come questo: