Pubblicato: Ven, Novembre 16, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Rossi: "Yamaha in crescita A Valencia per chiudere bene"

Rossi:

Il #46 è reduce da una delle migliori prestazioni stagionali, nonostante l'ultima gara, il Gp della Malesia, sia scivolato. Solamente una vittoria, arrivata dopo oltre venti gare di digiuno. E' stata una giornata da ricordare. Un voto alla mia stagione? Sono stato forte dall'inizio.

Già assegnati i titoli della MotoGP a Marc Marquez, Moto2 a Francesco "Pecco" Bagnaia e Moto3 a Jorge Martin, il Gran Premio della Comunità Valenciana, l'ultimo della stagione, in diretta e in chiaro su TV8, è l'occasione per i piloti per rilanciare le proprie ambizioni in vista della propria stagione. Le previsioni meteo non sono buone, peccato. In seguito le cose sono migliorate, abbiamo avuto anche delle belle chiacchierate, si è preoccupato per me quando avevo cadute importanti. Avrebbe meritato un Mondiale perchè ha vinto tantissime gare, è stato super competitivo. Abbiamo tanto lavoro da fare durante l'inverno e cerchiamo sempre di spingere al massimo.

More news: Asia Argento e Fabrizio Corona, arriva la benedizione di Nina Moric

"Qui è importante capire se siamo competitivi". Ne parla poi anche Alex Rins: "Ricordo che una volta ci siamo trovati a casa di Gibernau, che aveva un suo tracciato". Ad un certo punto Tito si è avvicinato a me ed a Dani, per parlare con noi, e più tardi ci siamo ritrovati a festeggiarlo per il suo risultato. Purtroppo la gara non è finita come volevamo, ma rimangono aspetti positivi. Ricordo battaglie molto dure con lui. Nelle ultime sette edizioni del GP (dal 2011 alla passata stagione) Rossi ha raccolto solo un bel secondo posto alle spalle di Marquez nel 2014 partendo dalla pole position, mentre ha dovuto sopportare un'altra delusione atroce (forse la più grande della carriera) nel 2015.

Non è stato un 2018 soddisfacente per Yamaha, surclassata sia da Honda che da Ducati nel campionato MotoGP.

Come questo: