Pubblicato: Gio, Novembre 15, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Benzina davanti casa, avvertimento a giornalista Rai

Benzina davanti casa, avvertimento a giornalista Rai

Nelle parole di Federico Ruffo, l'inviato di Report autore dell'inchiesta sulla morte di un collaboratore della Juventus coinvolto nel bagarinaggio e sui rapporti tra 'ndrangheta, ultras e alcuni dirigenti della società bianconera, il dramma del tentato raid incendiario nella sua abitazione di Ostia avvenuto la scorsa notte. Ed è bene che lo sappiano anche i vigliacchi che hanno violato casa sua e della sua famiglia. "Sono spesso a Torino per lavoro - ha raccontato in un video pubblicato sulla pagina Facebook della trasmissione Rai - e gli attentatori conoscevano i miei spostamenti". Stavo dormendo quando ho sentito un rumore da fuori, era la ciotola del cane.

L'ipotesi è che i responsabili abbiano scavalcato il muro di cinta del giardino e siano poi arrivati davanti alla porta dell'abitazione dove è stato versato liquido infiammabile e disegnata una croce con vernice rossa sul muro. "Sono uscito a piedi nudi e, tempo che ho imboccato le scale per capire se ci fosse qualcuno, sono scivolato perché c'era un lago di benzina". Sono anche caduto a terra. Quando è rientrato a casa per chiamare i carabinieri ha visto la croce sul muro accanto alla porta. La redazione di Report ha sottolineato poi che nelle passate settimane Ruffo è stato oggetto di episodi spiacevoli, costretto ad allontanarsi da alcuni locali pubblici a seguito di comportamenti sgradevoli a lui rivolti da alcuni sedicenti tifosi juventini.

More news: Formazioni ufficiali Sassuolo-Lazio: Serie A 2018-19

Sulla vicenda è intervenuto il presidente della Regione Lazio, Zingaretti: "Solidarietà a FedericoRuffo e a tutti i giornalisti". Il giornalista Federico Ruffo ha rischiato seriamente la vita.

Come questo: