Pubblicato: Dom, Novembre 11, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Federconsumatori contro Ryanair: applica ancora il supplemento sui bagagli a mano

Federconsumatori contro Ryanair: applica ancora il supplemento sui bagagli a mano

La miccia innescata dal comunicato emesso dall'Authority lo scorso 19 ottobre - che include anche la medesima misura introdotta da Wizz Air - non tende a spegnersi.

Nella sua ultima riunione l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deliberato l'avvio di due procedimenti di inottemperanza (testi a questo link) ai provvedimenti cautelari emessi il 31 ottobre 2018 per le compagnie aeree Ryanair e Wizz Air.

Quello che l'Antitrust ha chiesto - dando un timing di 5 giorni - è la sospensione provvisoria di ogni attività diretta a richiedere un supplemento di prezzo (rispetto alla tariffa standard) per il trasporto del trolley, mettendo gratuitamente a disposizione dei viaggiatori, a bordo o in stiva, uno spazio equivalente a quello predisposto per il trasporto delle proprie valigie nell'aeromobile.

Molto probabilmente, i due vettori dovranno pagare una multa quantificata secondo l'articolo 27, comma 12, del Codice del Consumo.

More news: Prescrizione, il M5s sfodera un escamotage per blindare la Lega

Come aggirare le stringenti regola Ryanair sul bagaglio a mano, questo ragazzo si è inventato qualcosa che è immediatamente divenuto virale e quindi di pubblico domino. "Ora - aggiunge - ci vogliono sanzioni esemplari".

Le delibere delle Autorità valgono per tutti e devono essere applicate nei tempi e nei modi indicati da quest'ultime, un concetto che due compagnie aeree sembrano non voler comprendere.

"Di fronte al comportamento incomprensibile assunto dai due vettori aerei, era inevitabile il procedimento di inottemperanza da parte dell'Antitrust, così come inevitabili saranno ora le azioni legali del Codacons a tutela dei passeggeri italiani delle due compagnie aeree - spiega l'associazione -".

"Urge anche una modifica legislativa, che innalzi il potere sanzionatorio delle Authority, stabilendo ad esempio il principio di sanzioni sempre superiori all'illecito guadagno". È quanto riporta un'indagine del Corriere della Sera che ha incrociato le simulazioni di prenotazioni sul sito delle low cost, le segnalazioni dei lettori e le risposte degli assistenti dei due vettori.

Come questo: