Pubblicato: Ven, Novembre 02, 2018
Cultura | Di Socrate Ginnetti

È morto l’attore napoletano Carlo Giuffré

È morto l’attore napoletano Carlo Giuffré

Oggi Carlo Giuffrè è morto: avrebbe compiuto 90 anni fra un mese, essendo nato il 3 dicembre 1928.

Sul finire degli anni 40', dopo aver conseguito il diploma all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica, Giuffré debutta in teatro - assieme al fratello - al fianco di Eduardo De Filippo, prendendo in seguito parte alle più note commedie del grande autore partenopeo (nella fase più matura della sua carriera arriverà addirittura a metterle in scena), da Napoli milionaria! a Natale in casa Cupiello. È morto a quasi 90 anni.

Carlo Giuffrè, che nel 2015, per l'ultima volta, è andato in scena con l'adattamento teatrale del film Schindler's List, ha saputo prestare il volto ad alcuni personaggi cinematografici indimenticabili. Nel 1971 ha condotto la XXI edizione del Festival di Sanremo.

More news: MotoGp Australia: 1° Vinales, 2° Iannone

Giuffè ha lavorato a lungo con Eduardo De Filippo in tantissime celebri commedie. Nel 2007 era stato insignito del titolo di Grande Ufficiale dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Tra questi, si ricorda soprattutto Vincenzo Macaluso, scalcagnato rapinatore ne La Ragazza Con La Pistola di Mario Monicelli. O la partecipazione qualche anno più avanti nel film 'La signora gioca bene a scopa?' del 1974.

Tra i primi a salutare la scomparsa dell'attore Carlo Giuffrè il sindaco di Napoli Luigi De Magistris. Nel suo impegno cinematografico piu' recente si ricorda il ruolo di Geppetto nel Pinocchio di Benigni del 2002. Il primo cittadino a nome dell'intera città ha dichiarato: "Ci lascia un grandissimo artista molto amato dal grande pubblico anche per il sodalizio artistico con il fratello Aldo, scomparso nel 2010". Scompare un artista vero, un grande napoletano.

Come questo: