Pubblicato: Gio, Novembre 01, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Merz vuole candidarsi a presidenza Cdu

Merz vuole candidarsi a presidenza Cdu

La partecipazione al voto è stata del 67,3% dei 4,38 milioni di aventi diritto. Lo scrive la Dpa, citando fonti di partito. "E questo ha ragioni più profonde che ragioni di comunicazione". Ma ieri è sceso in campo l'ex capo dei deputati al Bundestag, Friedrich Merz, uno dei tanti potenziali avversari emarginati da Angela Merkel e che ora cerca la sua rivincita.

In caso di ko della Cdu la cancelliera potrebbe subire una pressione ancora maggiore, solo in parte stemperata da un risultato non negativo della Spd, la cui leader è contestata dalla base. La Cdu infatti, il partito della cancelliera, è risultato sì il primo partito del land, perdendo però undici punti percentuale rispetto all'ultima votazione. Chiedono che l'Unione smetta di litigare (un modo implicito per puntare il dito contro Horst Seehofer, il ministro bavarese che ha mandato in crisi il governo due volte in pochi mesi) e annunciano verifiche sulla possibilità di continuare a lavorare insieme.

Angela Merkel lascera' la cancelleria alla fine del suo mandato, nel 2021. La convention della CDU che dovrà decidere il prossimo leader si svolgerà ad Amburgo all'inizio di dicembre.

La messa al bando del nucleare Sul fronte interno la scelta più clamorosa riguarda la messa al bando (progressiva) del nucleare, presa all'indomani della tragedia di Fukushima e dopo che negli anni precedenti lei stessa aveva ribaltato una decisione analoga presa dal governo rosso-verde di Gerhard Schröder riallungando la vita delle centrali tedesca.

More news: Dramma Leicester, il club conferma: "E' morto il nostro presidente"

Neppure l'euro sembra rimpiangere l'eventuale caduta della Merkel, tanto che la valuta unica europea si conferma sopra i valori visti venerdì sul finale della giornata.

La vera incognita sono le alleanze per il governo dell'Assia. È quanto sostiene il quotidiano tedesco "Die Welt" riferendo le dichiarazioni rese a condizione di anonimato da alcuni esponenti della Cdu.

Ma c'è anche chi ritiene che la scelta di Angela Merkel di dire addio alla politica abbandonando il suo partito e non ricandidandosi per la carica di cancelliera possa avere un altro fine. "Non sono un portavoce della signora Merkel - ha detto - ma lei ha detto di essere stata eletta per l'intera legislatura". La Cdu passa dal 38,3% dei consensi del 2013 al 27%.

Come questo: