Pubblicato: Gio, Novembre 01, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Infortunio più grave del previsto per Mattia Caldara

Infortunio più grave del previsto per Mattia Caldara

Caldara avrebbe rimediato uno strappo di quasi tre centimetri al muscolo del polpaccio destro che lo costringerebbe a restare fuori tre mesi a meno che, una volta assorbito l'ematoma, il danno si riveli meno profondo.In ogni caso il difensore sarà seguito direttamente dallo staff medico rossonero e non si muoverà da Milano.

Ancora nessuna presenza in campionato e soltanto una partita giocata in stagione, in Europa League contro il Dudelange.

Una stagione maledetta. Non può essere definita altrimenti quella di Mattia Caldara, difensore classe '94 che in estate ha lasciato la Juventus e si è trasferito al Milan per 35 milioni di euro (è stato inserito nell'affare che ha portato anche Bonucci i bianconero e Higuain in rossonero). All'inizio i problemi "tattici" e le scelte tecniche di Gattuso; poi l'infortunio alla schiena delle prime giornate; successivamente il principio di pubalgia durato fino a qualche settimana fa e adesso questa nuova grana.

More news: Matteo Salvini: "Sosterremo le banche, costi quel che costi"

Allarme per il difensore del Milan Mattia Caldara, alle prese con infortunio che Gattuso aveva diagnosticato e liquidato ottimisticamente in due mesi.

Come riporta Gazzetta.it, la situazione è molto più complessa. Ora non resta che attendere il suo rientro.

Come questo: