Pubblicato: Mer, Ottobre 31, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Imprese, fare Tav presto e bene

Imprese, fare Tav presto e bene

Per la Torino-Lione attendiamo di conoscere i dettagli dell'analisi costi-benefici in fase definizione da parte del governo. Sul caso è intervenuto l'assessore ai Rapporti con il Consiglio e all'Ambiente Alberto Unia, sottolineando come la Giunta comunale sia assolutamente favorevole a quest'atto, aggiungendo che il provvedimento evidenzia solo la necessità di ulteriori dati e di sapere se l'opera abbia una sostenibilità economica. Il provvedimento è passato con 23 voti a favore e due contrari. Sa che la Tav servirebbe a Di Maio per riequilibrare il M5S, ma, dice, "Non dico sì o no per aiutare politicamente qualcuno". Espulsi dall'aula tutti i consiglieri di centrosinistra, compreso l'ex sindaco Piero Fassino. Tra le conseguenze della prima reale rivolta dell'elettorato giallo contro i cedimenti dei pentastellati alle istanze diverse rappresentate dal verde Lega, oltre ad una revisione del consenso al gasdotto, ci potrebbe essere, per una sorta di compensazione politica, un irrigidimento delle posizioni altrettanto critiche dei 5 Stelle nei confronti dell'altra grande infrastruttura messa in discussione in campagna elettorale, la linea del Tav Tac. Chiesta, e ottenuta, la sospensione dei lavori in attesa dei risultati delle analisi costi/benefici.

"Il Sistema Confindustria esprime vicinanza e solidarietà all'Unione di Torino e a tutte le forze produttive che oggi si riuniranno presso il Consiglio comunale della città per affermare con forza l'assoluta necessità di completare i lavori della Tav".

More news: "Ho vinto al Totocalcio" il più grande segreto di Mara Venier

La decisione ha destato malcontenti nelle imprese. Non è una sorpresa perché Chiara Appendino è No Tav da sempre, ma la probabile scelta del Consiglio comunale spacca la città.

Chiara Appendino probabilmente avrebbe fatto a meno di questo voto che non le frutta la benedizione dei No Tav e, per di più, arricchisce il campo dei suoi avversari, cui da ieri si possono iscrivere a pieno titolo il presidente della Regione Chiamparino, i sindacati e tutte le associazioni di categoria del territorio. "Presto vi saranno altre iniziative di lotta". "Dopo le ultime affermazioni della sindaca che ha dato il sostanziale via libera al blocco dell'opera siamo chiamati in causa, l'Europa non sta ad aspettarci, restiamo tagliati fuori".

Come questo: