Pubblicato: Mer, Ottobre 31, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Formula 1, Gp Messico: Hamilton arriva quarto ma è Campione del Mondo

Formula 1, Gp Messico: Hamilton arriva quarto ma è Campione del Mondo

"E' incredibile aver eguagliato Fangio, provo una sensazione surreale". Hamilton non ha commesso, insomma, lo stesso errore commesso da Alonso e dalla Ferrari ad Abu Dhabi nel 2010 quando, in posizione sicura al quarto posto per vincere il mondiale, il team ha richiamato lo spagnolo per un cambio gomme non necessario facendogli perdere la giusta posizione e relegandolo al settimo posto per via dell'impossibilità, dopo il pit stop, di superare la Renault del russo Petrov. In Messico il comportamente della Federazione ha raggiunto il ridicolo.

Mai come quest'anno, infatti, la Ferrari era sembrata in grado di sciogliere quel sortilegio che dura dal 2007, anno dell'ultimo titolo conquistato dalla Rossa di Maranello.

Lewis ha ringraziato la sua squadra per il lavoro che ha svolto nel corso dell'intero campionato e ha ricordato il supporto ricevuto da Mercedes. Un filotto che avrebbe tritato chiunque.

In Messico la squadra terza forza del campionato ha.messo le ali. Potranno puntare ( e forse lo farà prima l'olandese del monegasco) al titolo mondiale a patto che Red Bull e Ferrari possano competere alla pari con la Mercedes. Probabilmente sono tante le ragioni che hanno determinato l'amaro esito di stagione, che hanno tormentato ed inquietato il ferrarista. Le due prossime gare ci riserveranno quindi ancora molte sorprese. La gara finisce con la vittoria di Max Verstappen. La lotta per la vittoria è finita lì.

Dal Gran Premio di Germania il 22 luglio (Seb in testa sotto l'acqua ha sbattuto) a quello del Giappone il 7 ottobre il britannico ha dominato sei gare su sette ed a Spa è arrivato secondo.

More news: Bolsonaro vince le presidenziali in Brasile

La Ferrari, nella gara che spegne i sogni iridati di Vettel, è riuscita a portare entrambe le macchine sul podio.

Per il secondo anno consecutivo dunque la pista messicana incorona Hamilton campione del mondo, con l'inglese che ha potuto esternare la propria gioia per l'importante traguardo raggiunto: "E' una sensazione molto strana quella che prova ora, innanzitutto voglio ringraziare tutti tifosi che hanno reso speciale il GP del Messico e poi voglio ringraziare anche il mio team". 55 punti separano ancora le due contendenti. Non ho vinto il mondiale qui, ma in tante altre gare. E se in Mercedes avranno anche nelle ultime due gare i problemi di gomme verificatisi nel continente americano la Ferrari potrebbe chiudere la stagione con qualche altra soddisfazione.

A Daniel Ricciardo resta la soddisfazione della pole position in qualifica ma la gara non va altrettanto bene. Risultato buono, vorremmo di più, ma non posso lamentarmi. Il pilota belga, velocissimo nelle categorie propedeutiche, era approdato in F1 nel 2016, sempre con McLaren.

Nella domenica più difficile del campionato la Mercedes ha comunque un motivo per sorridere. Sono davvero grato di esserci riuscito oggi. Poi qualcosa si è rotto, poi la storia è cambiata.

Come questo: