Pubblicato: Dom, Ottobre 28, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Spari in una Sinagoga in Pennsylvania, almeno 7 morti

Spari in una Sinagoga in Pennsylvania, almeno 7 morti

La sinagoga era piena di fedeli per il servizio religioso del sabato.

L'università Carnegie Mellon, che si trova a 3 chilometri dalla sinagoga, è stata chiusa. Secondo la tv locale KDKA, ripresa dalla tv nazionale NBC, otto persone sarebbero morte, mentre secondo fonti di CNN i morti sarebbero quattro e in totale 12 persone sarebbero state colpite: non ci sono ancora conferme ufficiali.

Si tratta di Robert Bowers, 46 anni.

Almeno 8 persone sono morte e altre sono rimaste ferite (tra cui tre agenti di polizia) nella sinagoga di Pittsburgh, in Pennsylvania, dove un uomo armato ha aperto il fuoco. I testimoni riferiscono che prima di sparare sulle persone che erano nella sinagoga per il giorno per celebrare lo Shabbat, il giorno di festa della settimana secondo la religione ebraica, ha urlato: "Tutti gli ebrei devono morire".

More news: MotoGP, GP Australia: gomme speciali per la top class a Phillip Island

Dura la condanna di Donald Trump, che parla di "odio terribile negli Stati Uniti". Armi pericolose mettono in pericolo i nostri cittadini. Tra le voci quella di Tom Wolf, governatore democratico della Pennsylvania: "Dobbiamo tutti pregare e sperare che non ci siano altre perdite di vite - si legge sul New York Times - Ma abbiamo detto questo è troppo per troppo tempo. Non possiamo accettare questa violenza come se fosse normale". Le persone nella zona di Squirrell Hill dovrebbero restare al coperto, sembra che ci siano diverse vittime, attenzione all'uomo armato. E all'indomani di questa tragedia, dobbiamo unirci e agire per impedire queste tragedie nel futuro.

L'ossessione contro George Soros, magnate ungherese di medio livello sopravvissuto al nazismo e fuggito dal comunismo che investe denaro in opere di beneficenza legate alla visione di tolleranza e trasparenza del filosofo tedesco Karl Popper, è da anni un tema dominante della destra nazionalista e sovranista, in America e anche in Italia.

La sinagoga "Tree of life" è nota per le sue posizioni progressiste e i suoi impegni sociali.

Come questo: