Pubblicato: Dom, Ottobre 28, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Consiglio di Stato: la B resta a 19 squadre

Consiglio di Stato: la B resta a 19 squadre

Sospeso il pronunciamento del Tar del Lazio per cui si torna alla B a 19 squadre. Come riporta la Gazzetta dello Sport in edicola oggi il Consiglio di Stato ha accolto l'istanza di sospensiva cautelare del provvedimento del TAR del Lazio presentata dalla Lega fissando la discussione collegiale per il 15 novembre. Nel decreto del Consiglio di Stato non ce n'è traccia; viene poi riportata la sentenza della Corte costituzionale numero 49 del 2011, quella che stabiliva che per i provvedimenti di natura disciplinare il tribunale amministrativo ha soltanto una funzione di tipo risarcitorio e non può entrare nel merito delle sanzioni, né revocarle. Camera di Consiglio fissata per il 15 novembre. Fino ad allora tornano in vigore i provvedimenti che il Tar aveva sospeso, a cominciare da quello con cui il 13 agosto l'allora commissario Fabbricini bloccò i ripescaggi. Dalla Lega di B il presidente Mauro Balata ricorda che dopo il Tar "in assemblea le società avevano all'unanimità votato il ricorso al Consiglio di Stato dimostrando ancora una volta la compattezza che dura da oltre tre mesi e che va nella direzione di una maggiore sostenibilità del sistema, ma soprattutto del diritto di giocare di chi ha maturato sul campo la Serie B, che fra ricorsi e contro-ricorsi non ha mai conosciuto le squadre da ripescare". A meno che dal consiglio federale della Figc fissato per martedì prossimo non arrivi un diktat opposto. "Così deciso in Roma il giorno 27 ottobre 2018".

More news: Terremoto, scossa avvertita a Napoli: "Paura nella notte". Dirmata allerta tsunami

Tra questi il Pisa, che in una lettera firmata dal suo presidente Giuseppe Corrado, chiede "la sospensione del campionato di Serie C, girone A, fino alla definizione della posizione di Novara, Entella, Pro Vercelli e Siena".

Come questo: