Pubblicato: Sab, Ottobre 27, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Terremoto, scossa avvertita a Napoli: "Paura nella notte". Dirmata allerta tsunami

Terremoto, scossa avvertita a Napoli:

Il sisma è stato avvertito in particolare nelle provincie ioniche siciliane, a cominciare da Ragusa, dove molti cittadini impauriti hanno chiamato le autorità per capire cosa stesse succedendo. Secondo i media greci, la scossa principale di 6.8 delle ore 00,54 (1,54 ora greca) della scorsa notte è una delle maggiori che abbiano colpito la penisola ellenica.

In seguito al terremoto, per le coste di Calabria, Basilicata, Puglia, Sicilia (Ionio) l'Ingv ha diramato un'allerta tsunami arancio, in seguito revocata dopo avere verificato che le variazioni del livello del mare fossero tornate ai livelli precedenti il terremoto.

Paura in Grecia ma anche in Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Malta perché la scossa si è propagata e ha fatto tremare la terra in gran parte del Mediterraneo centrale. Nella notte allerta tsunami nel basso Adriatico e nel mar Jonio, poi per fortuna rientrato.

More news: Fedez: chiuso il suo profilo Instagram. Ecco cosa è successo

Un violentissimo terremoto è stato avvertito alle 0.54. Per diverse ore la fornitura di energia elettrica è stata interrotta. La Grecia è una zona soggetta ai terremoti, migliaia ne vengono registrati ogni anno ma pochi causano lesioni o danni significativi. A sentirla maggiormente le città che si affacciano sul mar Ionio.

Una violenta scossa di terremoto di magnitudo 6.8 è stata registrata in Grecia, nella costa occidentale del Peloponneso. Oggi, inoltre, è stata disposta la chiusura delle scuole per consentire ai tecnici di effettuare una valutazione degli eventuali danni agli edifici.

Come questo: