Pubblicato: Ven, Ottobre 26, 2018
Medicina | Di Gottardo Magnano

Servono donatori di midollo per il piccolo Alex: è gara di solidarietà

Servono donatori di midollo per il piccolo Alex: è gara di solidarietà

Il 50% dei bambini colpiti da questa malattia muore entro il primo mese dalla manifestazione della malattia, mentre dei restanti circa un terzo presenta purtroppo dei problemi, spesso permanenti, al sistema neurologico-celebrale. "Il termine quindi è il 30 novembre". "Oggi - afferma Michele Franco, referente per Admo Campania - abbiamo promosso un'iniziativa all'Università Partenope di Napoli, per sensibilizzare gli studenti alla tematica della donazione di midollo ed anche a sostegno della gara di solidarietà avviata per il piccolo Alex".

Era nata come una goccia nel mare dei social, ma adesso la mobilitazione per salvare Alessandro Maria, un bambino di un anno e mezzo, affetto da una rarissima malattia genetica, che non riesce a trovare un donatore di midollo osseo compatibile con il suo, è diventata uno tsunami di solidarietà, arrivando nelle piazze e nelle scuole. In Inghilterra, dove il piccolo vive insieme ai genitori, stanno somministrando al bimbo un farmaco sperimentale, ma urge trovare il donatore di midollo al più presto.

"Ci sono tantissime persone in attesa di una compatibilità, tra queste anche il piccolo Alessandro Maria che ha bisogno di trovare un donatore nel minor tempo possibile" scrive in post l'Associazione donatori midollo osseo, invitando ad iscriversi al registro donatori, rivolgendosi alla sede più vicina (MAPPA).

Hanno capito quanto può essere grande il cuore di Milano i genitori di Alessandro Maria, il bimbo di un anno e mezzo affetto da una malattia rara al quale restano soltanto cinque settimane di vita. Si spera che a quell'ora Alessandro - per dirlo con le parole sue - abbia già trovato il suo "fratello o sorella".

More news: Teleborsa: Manovra, vertice a Palazzo Chigi tra Conte, i vicepremier e Tria

I veronesi che vogliono scoprire se sono donatori di midollo osseo compatibili con Alessandro Maria, possono telefonare alle 045-8123281 o rivolgersi all'Admo o ai centri di donazione del sangue. L'appuntamento è dalle 9 alle 19 e possono partecipare le persone che rispondono all'identikit tracciato poche righe prima: dai 18 ai 35 anni, che pesino più di 50 chili.

E così si tenta l'impossibile, per lui e per altri bambini. Tramite questo appello, mamma Cristina di Napoli, papà Paolo di Verona e tata Roberta di Assemini chiedono il vostro impegno e il vostro aiuto.

A coordinare le iniziative per il piccolo Alessandro Maria c'è la pagina Facebook che mostra gli eventi organizzati in Italia anche solo per raccogliere campioni di saliva di potenziali donatori.

Come questo: