Pubblicato: Mar, Ottobre 23, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Politica, Renzi: "Salvini e Di Maio fermatevi, state sfasciando i conti"

Politica, Renzi:

Poco dopo la proclamazione del Regno d'Italia nel 1861, tutto il traffico ferroviario fu smistato nell'altro terminale denominato stazione di "Santa Maria Novella" e la Stazione Leopolda chiuse i battenti non riacquistando più il suo compito originario. Ad ascoltarlo una platea gremita. Serve qualcosa di più ambizioso" dice l'ex premier invitando i partecipanti a creare comitati: "Tornando dalla Leopolda mettete su un comitato civico, non sono i comitati di Renzi, ma di chi non si arrende a un futuro dell'ignoranza. LEOPOLDA 2019 - L'appuntamento per la prossima Leopolda è venerdì 25 ottobre 2019, annuncia Renzi.

E il terzo giorno Matteo Renzi iniziò a parlare davvero di futuro, ma non di quello del Pd. Lo ha fatto davanti a tantissima gente accorsa per ascoltarlo.

"La campagna di odio che abbiamo ricevuto è senza precedenti". Ci hanno buttato fango addosso. "Non risponderemo all'odio con odio". L'accordo sarebbe stato molto vantaggioso in termini di poltrone", aggiunge Renzi, "in termini di interesse.

"Torneremo al governo senza populismi di destra o di sinistra". "E vogliamo che ci siano leader forti e credibili, perché questa storia che la personalizzazione è il problema comincia a mostrare le proprie crepe". Grillo ha fondato una carriera sull'essere pagato in nero. Il condono edilizio di Ischia, il quarto in 20 anni. State sfasciando i conti e soprattutto non mantenendo le promesse. Renzi ha assicurato che "daremo a chi vincerà il congresso il rispetto e la collaborazione che non abbiamo avuto". "Basta con terne e quaterne di soli uomini - ha aggiunto - noi abbiamo bisogno di un partito di uomini e donne, e abbiamo bisogno di un linea che ci porta verso la costruzione dell'alternativa". Bisogna avere il coraggio di partire per cose nuove. Si parla ancora meno delle beghe congressuali del Pd.

Il dibattito è durato fino a notte e ci hanno quasi dovuti cacciare. Abbiamo ragione di credere che le schede della sua elezione siano segnate, chiediamo da settimane di vederle.

More news: La Roma sbaglia tutto, Spal nella storia

Ci sono dunque tutte le premesse per una chiamata al coraggio e alla resistenza, alla battaglia culturale. "E ora mettiamoci in cammino e partiamo tutti insieme". E vivendola si incontrano persone diverse.

'I barbari li avevano già romanizzati, pezzi importanti dell' establishment avevano già detto no al referendum, come pezzi del sistema economico e finanziario e l'Economist', ha detto Matteo Renzi chiudendo la tre giorni della Leopolda.

Ma il fatto è che, nonostante i suoi disperati sforzi, ormai confinati alla sola commedia dell'arte, Renzi non se lo fila più nessuno e questa Leopolda ne è stata, per lui, la drammatica riprova, nonostante cerchi disperatamente di dimostrare il contrario.

Un messaggio chiaro a quanti pensavano e, in alcuni casi, speravano, che Matteo Renzi, dopo la batosta elettorale del 4 marzo, si fosse rassegnato a svolgere la funzione di semplice senatore di Scandicci.

Come questo: