Pubblicato: Dom, Ottobre 21, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Manovra: Moscovici, regole non stupide, sono state adottate anche da Italia

Manovra: Moscovici, regole non stupide, sono state adottate anche da Italia

"La strategia espansiva non è temeraria".

Proprio in questo momento, infatti, a Bruxelles il nostro Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sta incontrando tutti i leaders europei per esporre i termini della nostra manovra, quindi? Perchè Pierre Moscovici, 61 anni, ex ministro, a Parigi, dell'Economia e delle Finanze, attuale commissario della UE per gli affari economici e monetari, non imita Valls, suo ex compagno nel declinante Ps, e non "emigra", candidandosi, in Italia, alla segreteria nazionale del PD? Sulla manovra sono convinto - aggiungendo - della stabilità del nostro impianto. Non solo. "La posizione di Milano e dell'Italia è centrale in Europa". "Una economia che non avanza abbastanza rischia di avvitarsi". "L'obiettivo del Governo - ha ricordato Tria - è ridurre il debito di 4,5 punti percentuali nel prossimo triennio per arrivare al 126,7%". Tria, inoltre, ha attaccato le scelte di politica economica dei precedenti governi, che "non hanno consentito di ridurre il debito pubblico né di incidere efficacemente sulla crescita del Pil". La gravità di quanto sta accadendo è fotografata da una dichiarazione degli esperti di Fitch (che entro fine mese dovrà esprimersi sui conti pubblici italiani): "L'aumento dello spread mette a rischio le banche italiane, che per finanziarsi dovranno spendere di più e ricapitalizzarsi per far fronte alla svalorizzazione dei titoli di Stato che possiedono". Sono consapevole che l'Europa ha un'immagine meno positiva in Europa ma non mi rassegno.

Dopo aver fatto tutti i disastri possibili, sia come Ministro dell'economia nel suo Paese, che come Commissario europeo a Bruxelles, sarebbe infatti "normale" farsi da parte, invece lei ... cerca ancora un posto ... ovviamente dove non servono voti per occuparlo, cioè ... alla BCE.

More news: Crimea, bomba all'università: i feriti vengono portati via

Moscovici rassicura: l'Italia non è discriminata, la Commissione è un arbitro (non avversario) non popolare ma deve vigilare sui conti, ma chiediamo chi pagherà il conto delle nuove misure contenute nella manovra. Poi visita di cortesia al Quirinale, dal presidente della Repubblica, Mattarella.

Roma, 19 ott. (AdnKronos) - "Le regole ci sono".

Come questo: