Pubblicato: Mar, Ottobre 16, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Napoli, Ancelotti: "Qui è una famiglia, abbiamo ampi margini di crescita"

Napoli, Ancelotti:

Bisogna finirla: non si tratta di rivalità ma di maleducazione.

Il riferimento dell'allenatore del Napoli è soprattutto agli insulti ricevuti durante lo scontro diretto in Serie A contro la Juventus, segno secondo lui di una mancanza di cultura sportiva che è fin troppo diffusa nel nostro paese. "Sente la responsabilità del ruolo - spiega Ancelotti - e deve sentirsi sempre importante per la squadra: questo è l'ultimo step che gli serve per fare il definitivo salto di qualità". Quest'oggi Carlo Ancelotti avrà le prime indicazioni da Koulibaly rientrato nei giorni scorsi per un affaticamento e ritroverà alcuni dei 14 nazionali azzurri, al massimo per un defaticante quelli impegnati ieri in Polonia come Insigne, Zielinski e Milik, così come Mario Rui e Hysaj, per far partire ufficialmente la settimana che porterà alla sfida all'Udinese e più in generale ad un tour de force già delicatissimo che proseguirà con le sfide a PSG e Roma. Noi, come le altre italiane, possiamo fare bene. "Insomma mi sembra una Champions molto più equilibrata, anche perché il Real ha perso un giocatore molto, molto importante". "Il mio carattere è questo e solo se agisci seguendo il tuo carattere puoi essere credibile".

More news: Soyuz, guasto dopo il lancio: atterraggio d'emergenza

Principi che sta cercando di trasmettere al suo Napoli, dove non ha voluto cancellare l'ottimo lavoro del suo predecessore Maurizio Sarri al quale sta però aggiungendo qualcosa di suoi settimana dopo settimana: "Napoli è una bella famiglia, un bellissimo ambiente".

IN EUROPA ORA SI GIOCA UN CALCIO PIU' OFFENSIVO - Infine uno sguardo al futuro: "Il calcio si è evoluto molto dagli anni 80". Ma al di là della replica ironica, l'amarezza dentro è rimasta tanto che, interrogato sul brutto momento che sta attraversando il calcio italiano, il tecnico romagnolo ha risposto: "A livello tecnico rimaniamo sempre molto competitivi e rispettati in tutto il mondo".

Come questo: