Pubblicato: Ven, Ottobre 12, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Soyuz, guasto dopo il lancio: atterraggio d'emergenza

Soyuz, guasto dopo il lancio: atterraggio d'emergenza

Il razzo spaziale Soyuz, che avrebbe dovuto trasportare due astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, sta per compiere una manovra di rientro d'emergenza dopo che si è verificato un guasto in uno dei motori.

Malfunzionamento nel sistema di separazione - Potrebbe essere stato un malfunzionamento del sistema di separazione di uno dei booster del primo stadio del velivolo a causare stamattina l'incidente della Soyuz, lo riferisce una fonte non precisata citata dall'agenzia russa Interfax. Subito sono state disposte le procedure per l'atterraggio di emergenza dei due uomini a bordo, che sono atterrati nel Kazakhstan e che, ha dichiarato la Nasa, sono in buone condizioni.

More news: Sir Volley Perugia, cocente ko al debutto. Trento super e addio Supercoppa

L'equipaggio è vivo ma avverte dei sovraccarichi al 6G.

Attimi di apprensione per il lancio della navetta spaziale russa Soyuz che, pochi minuti dopo il lancio, ha riscontrato problemi tecnici ai propulsori e ha dovuto effettuare un atterraggio di emergenza. Il lanciatore e la navetta spaziale sono infatti il prodotto della corsa alla spazio dell'Unione Sovietica mentre con la sospensione del Programma Space Shuttle l'agenzia statunitense Nasa non ha ancora sviluppato una tecnologia per riportare l'uomo nello spazio. Nel video i due atronauti nel momento dell'avaria sobbalzano nella cabina. Nello specifico, il problema è avvenuto "al 119esimo secondo di volo, quando si sono separati i blocchi laterali del primo stadio dal blocco centrale del secondo stadio della navicella".

Come questo: