Pubblicato: Gio, Ottobre 11, 2018
Cultura | Di Socrate Ginnetti

Telefono Rosa rifiuta offerta di Fabrizio Corona, la verità

Telefono Rosa rifiuta offerta di Fabrizio Corona, la verità

Infine, Corona ha rivelato: "Sono incazzatissimo con una persona che ha vissuto con me per 15 anni". La consegna del "premio" è stata fatta dopo che l'associazione anti-violenza di Piacenza avrebbe rifiutato una donazione dell'ex fotografo dei Vip di 2000 euro.

Sulla sua vita privata, l'ex re dei paparazzi, ha ammesso: "Non so più amare, ho perso il cuore".

Ieri sera nel corso della nuova puntata di Striscia la notizia abbiamo visto che è stato consegnato un tapiro d'oro a Fabrizio Corona, per la presunta donazione al Telefono Rosa che sarebbe stata rifiutata dall'associazione benefica. Fabrizio Corona ha smentito tutto, sostenendo che si tratta di una fake news e ha aggiunto che non è assolutamente vero che Telefono Rosa non ha accettato il contributo perché i soldi erano falsi.

More news: Addio ai vecchi scontrini il fisco punta sull'elettronica

Corona, intercettato da Valerio Staffelli a Piacenza, ribatte: "È una fake news". La palestra ha individuato il Centro antiviolenza come destinatario di tale regalo, accolto dall'associazione al fine di portare benessere a donne che vivono un momento di difficoltà. Non dico il nome ma lo vedrete sui giornali. A confermarlo era stato qualche giorno fa il presidente Donatelli Scardi, che aveva anche chiarito le ragioni del rifiuto: "L'iniziativa è nata come un'offerta di abbonamenti a una palestra da parte di Corona da destinare in beneficenza (.) non è mai stata proposta un'offerta in denaro che comunque il centro non avrebbe mai accettato per ideologie diverse da quelle di Corona". Il giornalista vuole saperne di più sui rapporti con la stampa: "Il fatto che tanti direttori di giornale, anche importanti, frequentassero casa di Lele Mora, ha fatto sì che voi, considerandovi un gruppo solo, abbiate goduto particolarmente di buona stampa in quel periodo?".

"No. La mia assicurazione sulla vita non c'è perché penso che nessuno me la possa dare, anzi, penso di finire presto ammazzato".

Come questo: