Pubblicato: Gio, Ottobre 11, 2018
Cultura | Di Socrate Ginnetti

Nuove accuse per Ronaldo: tra le donne spunta anche Ruby Rubacuori

Nuove accuse per Ronaldo: tra le donne spunta anche Ruby Rubacuori

"Con me è sempre stato un vero gentiluomo".

Nel giugno 2009 Cristiano Ronaldo era a Las Vegas in vacanza: la Premier League era terminata da qualche settimana e lui si godeva un periodo di meritato riposo in attesa di limare gli ultimi particolari del suo passaggio dal Manchester United al Real Madrid. Guardava un film, si rilassava e faceva gli addominali. Ma non solo. Il caso del calciatore della Juventus, tornato alla luce dopo quasi 10 anni in seguito alle inchieste del Der Spiegel, sta avendo ampio risalto negli USA ma anche in Inghilterra. Il club infatti, preoccupato per l'immagine di Ronaldo - appena messo sotto contratto dai Blancos - avrebbe spinto il calciatore a corrispondere un indennizzo alla donna per chiudere in fretta la questione. I cronisti portoghesi rivelano anche un'altra notizia: CR7 ha scelto di non affidarsi più all'avvocato delle stelle, David Chesnoff, ma si è rivolto a Peter Christiansen, un altro penalista di Las Vegas, luogo dove la violenza sessuale sarebbe avvenuta. Il cinque volte Pallone d'oro potrebbe inizialmente rispondere tramite una videoconferenza, non essendo al momento imputato del presunto reato. Rimbalzano in tutto il mondo le parole del primo ministro Antonio Costa che, un'intervista tv, ha invocato la "presunzione di innocenza". "Tutti ci auguriamo che nulla possa macchiare questo curriculum". Lo scrive The Sun, senza rivelare nomi e riportando le dichiarazioni dell'avvocato Leslie Stovall, che ha avviato un'azione civile contro CR7 davanti al tribunale distrettuale di Clark County, nel Nevada: "Altre tre donne, oltre a Kathryn Mayorga, accusano il calciatore. Sono le stesse raccolte nel 2009 e sono ancora di nostra proprietà".

More news: Juventus, Allegri: "Una delle migliori partite. Bentancur mi è piaciuto"

"Mi sono attivato per verificare queste informazioni". Stando a quanto dichiarato dal legale ai tabloid britannici, un'altra donna sarebbe stata violentata dopo un party, una terza sarebbe stata "ferita" e una quarta avrebbe firmato un patto di riservatezza simile a quello che per nove anni ha tenuto zitta la Mayorga.

Come questo: