Pubblicato: Mer, Ottobre 10, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Legale Ruby: lei con CR7 è una fake news

Legale Ruby: lei con CR7 è una fake news

"Sono ancora le stesse che sono stati raccolte nel 2009 e sono ancora in nostro possesso", ha detto il portavoce della polizia Jacinto Rivera, aggiungendo di non poter entrare nel caso.

Nel 2010 Ronaldo ha stipulato un accordo extragiudiziale di 375.000 dollari in cambio del silenzio sull'accaduto e Mayorga sostiene di essere stata "costretta" a firmarlo.

Ma chi è la nuova accusatrice di Cristiano Ronaldo?

More news: L'acqua Evian firmata Chiara Ferragni costa 8 euro: polemiche in Rete

In realtà a convincere la donna a denunciare è stata la potenza mediatica del movimento #metoo, nato in occasione delle accuse di violenza ad Harvey Weinstein. Lo Spiegel ricostruisce la lunga trattativa che ha portato all'accordo, e come l'entourage di Ronaldo abbia lavorato in tempi record per mettere su una squadra di "gestione del rischio" composta di legali e investigatori pagati a peso d'oro per tutelare al meglio la reputazione del campione e limitare lo spazio d'azione della donna. Il "sexygate CR7" assume proporzioni sempre più eclatanti. Secondo il tabloid Sun, dopo le prime accuse di molestie mosse dalla professoressa Katryn Mayorga, ci sarebbero altre tre "vittime" dell'attaccante. Il portoghese, accusato di aver abusato sessualmente di una ragazza mentre si trovava a Las Vegas nell' estate del suo trasferimento dal Manchester United al Real Madrid, ha ordinato immediatamente ai suoi avvocati di impugnare il caso. E in mattinata Ronaldo aveva incassato l'appoggio della Yamamay, sponsor che nei giorni dello scandalo non ha interrotto la campagna con il portoghese in mutande, confermando fiducia al giocatore, testimonial dell'azienda: "Una vicenda inverosimile".

La società però, ovviamente, si schiera dalla parte del calciatore e commenta tramite le parole del direttore sportivo Fabio Paratici: "Abbiamo già preso posizione".

Un danno di immagine che, al di là degli sviluppi dell'inchiesta, ha avuto ripercussioni anche sul titolo della Juventus a Piazza Affari. Il secondo partner commerciale di Ronaldo, la EA Sports, ha scritto: "Monitoriamo la situazione, e ci aspettiamo che gli atleti a noi legati si comportino in conformità con i valori della nostra società".

Come questo: