Pubblicato: Mar, Ottobre 09, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Migranti, attaccata la sede di Sos Mediterranee a Marsiglia

Migranti, attaccata la sede di Sos Mediterranee a Marsiglia

Azione interrotta, però, dall'intervento delle forze dell'ordine. Le immagini, però, mostrano alcuni esponenti affacciati dalle finestre dell'edificio con fumogeni in mano e lo striscione srotolato sotto di loro. L'assalto è stato portato mentre venivano dispiegati degli striscioni in cui si accusa SOS Mediterranée di "essere colpevole di traffico di esseri umani". Nell'attacco i militanti hanno costretto i dipendenti a uscire con la forza. I 20 sono stati fermati dalla polizia senza opporre resistenza, "e tutto l'episodio si è concluso senza danni alle persone". La polizia giunta sul posto li ha arrestati.

Quanto a Romain Espino, portavoce del gruppo di contestatori, anche da parte sua un comunicato su Twitter con la propria versione: "Génération Identitaire occupa i locali di SOSMedFrance a Marsiglia, l'ong filo-migranti complice del traffico di esseri umani".

Sos Mediterranèe, assaltata sede marsigliese della ONG.

More news: Arrivabene, dopo il disastro in qualifica: Ciò che è successo è inaccettabile!

La manifestazione è stata lanciata già nei giorni scorsi ed è prevista domani in diverse città francesi ed europee, tra cui Palermo, con i sostenitori della campagna che indosseranno degli indumenti arancioni, richiamando il colore dei giubbotti salvagente indossati dai migranti.

Gli identitari hanno definito la nave Aquarius, della Ong in questione, un vero e proprio "taxi d'acqua", un anello nella grande catena di tutti coloro che approfittano dell'immigrazione di massa, dalle mafie libiche alle associazioni che si arricchiscono con questo business.

Come questo: