Pubblicato: Mar, Ottobre 09, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Formula 1, qualifiche: Hamilton conquista la pole position

Formula 1, qualifiche: Hamilton conquista la pole position

Ottavo successo stagione per il pilota spagnolo della Honda che, al pari di Lewis Hamilton, potrà festeggiare il titolo tra due settimane quando la Formula 1 sbarcherà in Giappone. Quando il meteo e' poco chiaro come oggi, non si puo' essere sicuri al 100% che dopo un'ora piovera'; quindi devi cercare di fare del tuo meglio durante le prove e vedere come va. Quando piove spesso le cose si complicano, se l'asfalto e' troppo bagnato, allora non si puo' girare, e in aggiunta con le gomme da bagnato ci sono limiti nella dotazione, per cui bisogna risparmiarle per le qualifiche e la gara. Al giro 38 la gara proponeva le due Mercedes in testa, con Hamilton che amministrava in tutta tranquillità la sua gara su Bottas, distaccato di circa 5 secondi e su Verstappen, che però si avvicinava al finlandese della Mercedes.

Secondo posto per un Valtteri Bottas a sua volta molto convincente, e che, oramai, sta consolidando anche il terzo posto nella classifica piloti, staccando il connazionale Raikkonen. Il pilota di Mercedes, già campione in carica, grazie anche al prezioso aiuto del compagno di squadra Bottas, e alle vincenti strategie della scuderia dalle frecce d'argento, ha oramai annientato le residue velleità della Ferrari e di Sebastian Vettel in particolare, ponendo un'ipoteca che pesa come un macigno sul trofeo iridato.

Sebastian Vettel dice addio ai sogni mondiali.

More news: Due casi di colera in Campania, dopo ritorno dal Bangladesh

Queste le parole di Max Verstappen: "Dopo la penalità e l'incidente con Seb, sono davvero felice di andarmene da Suzuka con un podio". Ma il tedesco della Ferrari ha una spiegazione: intanto è stata una scelta presa "insieme col team".

E' un disastro invece per la Ferrari che non interpreta bene i dati del meteo, sbaglia strategia in Q3. "Faremo del nostro meglio e cercheremo di combattere sia in qualifica che in gara", conclude Raikkonen. Maurizio Arrivabene è furioso per quanto accaduto nelle qualifiche del Giappone, per la scelta di andare in pista nel Q3 con le intermedie compromettendo la prestazione di Vettel. "Sapevo che saremmo stati un pò vulnerabili sui rettilinei, avendo un carico aerodinamico molto alto questo weekend; ma ero anche consapevole di poter sfruttare le curve per stare il più vicino possibile a chi mi precedeva".

Come questo: