Pubblicato: Lun, Ottobre 08, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Addio ai vecchi scontrini il fisco punta sull'elettronica


Soo tante le misure contenute nella bozza di decreto fiscale allegato alla manovra economica: dalla rottamazione ter delle cartelle esattoriali alla 'pace fiscale' per le liti tributarie, dalle norme per la fatturazione elettronica, alla sterilizzazione dell'aumento di alcune accise e l'arrivo di una lotteria degli scontrini dal 2020. Per prendere parte alla lotteria, occorrerà inserire, previa richiesta, il codice fiscale dell'acquirente con il quale poter di fatto partecipare all'estrazione dei premi dopo l'acquisto di beni o servizi. Le norme sono contenute in una bozza, con alcuni articoli definiti ed altri solo abbozzati nel titolo: tra quest'ultimi anche la proroga del prestito Alitalia, il fondo per ristoro dei risparmiatori l'estensione dei gruppi Iva ai gruppi bancari. La rottamazione ter delle cartelle sarà ancora più conveniente perché diluita in cinque anni e con la domiciliazione bancaria dei versamenti, sia la "pace fiscale" per mettere una pietra sopra alle controversie pendenti con il fisco. Può usufruire della nuova operazione anche chi ha aderito alla precedente rottamazione e pagherà l'ultima rata di novembre 2018, nonché i contribuenti colpiti dai sismi dell'Italia centrale degli anni 2016-17.

More news: Ottobre Roma, Zingaretti: al via mese prevenzione cancro seno

I negozianti dovranno inviare i corrispettivi all'Agenzia delle Entrate, obbligatoria proprio dal primo gennaio 2020. L'entrata in vigore dell'obbligo sarà graduale: dal primo luglio 2019 per i contribuenti con un volume d'affari superiore a 400 mila euro (pari a circa 260.000 soggetti) e, dal primo gennaio 2020, per tutti gli altri. Non ci dovrebbero essere grandi novità, invece, per l'obbligo di fattura elettronica che per quasi tutte le transazioni è fissata per il primo gennaio 2019. Era prevista dalla manovra 2016 ma non è mai stata attuata: ora si chiamerà "lotteria dei corrispettivi", scatterà dal primo gennaio 2020 e sarà collegata con l'arrivo della fatturazione elettronica. Nel testo anche uno sconto fiscale del 50% del prezzo di acquisto (o adattamento) di registratori di cassa telematici necessari per la e-fattura e per la nuova lotteria: il 'bonus' sarà applicato direttamente dal venditore. Il decreto fiscale è stato preparato dal ministero dell'Economia di concerto con il ministero dello Sviluppo economico. La norma è prevista dal decreto fiscale collegato con la manovra che l'ANSA ha potuto visionare.

Come questo: