Pubblicato: Dom, Ottobre 07, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Qualifiche Formula1, GP Giappone: Pole per Hamilton, deludente la Ferrari


E poi a seguire Daniel Ricciardo, Esteban Ocon, Romain Grosjean. I meno temerari delle alzatacce potranno gustarsi il Gran Premio in orario serale. Terzo tempo con un ritardo di otto decimi il ferrarista Sebastian Vettel che ha fermato il cronometro a 1:29.050. Certo se la Mercedes è veloce come oggi, sarà difficile per la pole. Sessione che si è chiusa in anticipo a causa di un incidente che ha visto coinvolta la Renault di Nico Hulkenberg, finita contro le barriere allo "snake" di curva 4 e 5: retrotreno distrutto per la vettura di Enstone e corsa contro il tempo per permettere al tedesco di prendere parte alle qualifiche. "Non so se pioverà per le qualifiche, quando ci alzeremo vedremo cosa ci porteranno le nuvole".

E' una Ferrari però forse un po' arrendevole, manca anche il carisma di Marchionne?

E' un disastro invece per la Ferrari che non interpreta bene i dati del meteo, sbaglia strategia in Q3.

More news: Salvini su Jean-Claude Juncker "Cercate su google barcollante"

Sintetico come sempre, invece, Kimi Raikkonen, quarto e quinto in questa apertura di fine settimana, ha così riassunto i suoi due turni: "E' stato un venerdì normale anche se faticoso. Questo non ci ha fatto perdere in performance". "Con quella gomma non si poteva fare di meglio" conclude.

Si aspetta un Raikkonen aggressivo, pronto a disputare un finale di stagione importante?

Entrambi i piloti, quindi, si dicono fiduciosi sulla possibilità di migliorare le proprie prestazioni durante il weekend. Mi aspetto una buona prova della Red Bull a Suzuka. Era così anche in passato, nella storia della Formula 1, sono sempre stati due o tre team a dominare le scene, a essere i più forti. L'inglese, campione del mondo in carica, si conferma pilota più veloce a Suzuka. E' una pista molto impegnativa, molto tecnica, completa direi, secondo me il circuito più bello del Mondiale.

Come questo: