Pubblicato: Mar, Ottobre 02, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Salvini: "Di Bruxelles me ne frego". E a Mattarella replica: "Stia tranquillo"

Salvini:

"Viaggio in bicicletta intorno ai 70 anni della Costituzione italiana". E quindi: "Avere conti pubblici solidi e in ordine è una condizione indispensabile di sicurezza sociale, soprattutto per i giovani e per il loro futuro", ha voluto chiosare il Presidente della Repubblica. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha dichiarato senza mezzi termini: "La Costituzione rappresenta la base e la garanzia della nostra libertà, della nostra democrazia". L'inquilino del Colle non è entrato nel merito delle polemiche, sulla manovra del governo giallo - verde, ma ha posto in luce la necessità di tutelare i risparmi dei cittadini, le pensioni e le risorse per le famiglie e le aziende, consentendo l'attuazione di "interventi sociali concreti ed efficaci".

Secondo Mattarella, è necessario ribadire che "stiamo tutti insieme dentro la Costituzione, dentro il nostro Paese, come comunità". Alla quale si accompagnerà - ha adetto sempre il leader Cinque Stelle "una task force di mani di forbici che si dedicherà a tagliare dal bilancio tutte le spese inutili riducendo il debito". "E questa presenza di squadra - ha concluso - è ciò che il nostro Paese deve costantemente rinverdire, recuperare, applicare e ritrovare in ogni circostanza".

"Ripeto al presidente Mattarella, agli analisti, ai finanzieri, ai burocrati di Bruxelles, che possono stare tranquilli perché io voglio lasciare ai miei figli un'Italia migliore, non un'Italia più indebitata" ha ribadito il vicepremier.

More news: Vittorio Parigini lascia Sara Affi Fella dopo lo scandalo

La replica di uno dei vicepresidenti del Consiglio, Matteo Salvini, è una lunga domanda retorica: "La Costituzione impedisce forse di cambiare la legge Fornero, di ridurre le tasse alle Partite Iva e alle imprese, di aumentare le pensioni di invalidità, di assumere migliaia di poliziotti, carabinieri e pompieri, di aiutare i giovani a trovare un lavoro? #ManovraDelPopolo", scrive invece su Twitter Francesco D'Uva, capogruppo M5S alla Camera. Con equilibrio, con orgoglio e con coraggio.

Sergio Mattarella e Matteo Salvini, un rapporto il loro regolato dal rispetto che le rispettive cariche istituzionali impongono, ma che spesso si caratterizza per una diversa lunghezza d'onda e di pensiero.

Come questo: