Pubblicato: Dom, Settembre 30, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Roma, Kolarov: "Ci voleva un momento magico come questo"


Roma-Lazio formazioni ufficiali - Nella 7° giornata di Serie A potremo assistere al derby tra Roma e Lazio. In difesa Manolas, in dubbio fino all'ultimo, mentre nel tridente alle spalle di Dzeko invece di Under gioca Florenzi nel tentativo di dare maggiore equilibrio alla squadra. Unica sorpresa in attacco, dove Caicedo dovrebbe fare coppia con Immobile, lasciando Luis Alberto in panchina.

Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi ha diramato la lista dei convocati in vista della sfida di oggi contro la Roma (ore 15:00) allo Stadio Olimpico di Roma. E proprio di tacco, come se non volesse far rimpiaNgere Pastore, ha siglato l'1-0, approfittando della dormita di Luiz Felipe e di Strakosha. Eusebio Di Francesco ha dimostrato lo scorso anno di essere un validissimo allenatore, ma anche lui deve trovare una quadratura del cerchio non immediata, perché i giocatori che sono arrivati hanno talento ed esperienza ma anche caratteristiche diverse, da cui si spiega anche la fragilità difensiva pur avendo conservato gli stessi elementi nel reparto arretrato.

Il malato Roma non è ancora del tutto guarito ma è sicuramente sulla buona strada. La barriera erano 5 uomini più i due della Roma che allungavano. Meglio le mosse di Di Francesco: dentro Cristante per De Rossi e per il 4-1-4-1 con Nzonzi in regia e, nel finale, Jesus per Florenzi e il 5-3-2 con El Shaarawy affiancato a Dzeko.

Al 36' problemi per Pastore che esce dal campo, al suo posto Lorenzo Pellegrini.

More news: Trump esalta il suo governo all'Onu ma l'Assemblea gli ride in faccia

La Roma segna di tacco, di nuovo.

I calciatori della Lazio prima della stracittadina odierna. Gli spazi si aprono e al 12' Dzeko conclude alto dal limite.

Al 18′, conclusione potente di Marusic che non inquadra lo specchio della porta della Roma. L'attaccante della Lazio sfrutta un rimpallo e con un preciso diagonale batte Olsen. Cosa dirò a Pellegrini e Fazio? I biancocelesti hanno provato a giocare, senza grandi risultati, i giallorossi sono stati quasi sempre in controllo, anche per demeriti altrui, e alla fine hanno vinto meritatamente. Molto ritmo, tanto caldo, più errori che giocate: è stato un derby per certi versi anche divertente, non bello. "Mi tengo stretto Edin e lo aspettiamo contro il Viktoria Plzen", ha concluso Di Francesco.

I cinque in barriera erano fermi e Strakosha non ha visto partire la palla. Siamo contenti per la prestazione, per i tifosi.

Come questo: