Pubblicato: Ven, Settembre 28, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Ponte Morandi, è il giorno dell'incidente probatorio

Ponte Morandi, è il giorno dell'incidente probatorio

Successivamente, con il decreto ministeriale del 6 settembre 2018, sono stati individuati i soggetti che hanno diritto alla sospensione dei termini. Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ai microfoni di Radio Capital. Il che, implicitamente ma neanche tanto, esclude di fatto Autostrade dall'operazione di ricostruzione.

Non solo. Secondo la Commissione ispettiva "la vigilanza in capo al concedente sulle opere date in concessione, nel caso del Ponte Morandi, non si sono potute espletare in maniera efficace a causa delle omissioni da parte di Autostrade per l'Italia dei segnali di criticità rilevati sull'infrastruttura". "Ha voglia di ripartire, è una città abituata a lavorare e collaborare ma non è una città abituata a subire per conto di altri ritardi, insensatezze, strani e tortuosi percorsi che non la riguardano". Da parte sua, Autostrade si è difesa rigettando al mittente le accuse: "Le responsabilità ipotizzate dalla Commissione" ispettiva del Mit "a carico di Autostrade per l'Italia non possono che ritenersi mere ipotesi ancora integralmente da verificare e da dimostrare, considerando peraltro che il comportamento della concessionaria è stato sempre pienamente rispettoso della legge e totalmente trasparente nei confronti del Concedente". Lo afferma il ministro Danilo Toninelli in una nota del Mit. "Se non accadesse, sarebbe devastante sia per il sistema ligure sia per le aspettative dell'opinione pubblica", aggiunge il governatore in conferenza stampa nella sala della Trasparenza della Regione Liguria.

More news: Scossa Bologna contro la Rooma , Mattiello e Santander regalano la vittoria

Il governo stanzia altri 20 milioni di risorse che verranno trasferite alla contabilità speciale intestata al Commissario delegato. Quali sono i costi da sostenere per gli aiuti alle aziende?

Avranno 60 giorni di tempo i tre periti della giudice per le indagini preliminari di Genova Angela Nutini per le operazioni di sopralluogo, repertazione e catalogazione dei resti dei monconi del ponte Morandi a Genova, il viadotto autostradale di Genova crollato lo scorso 14 agosto causando la morte di 43 persone. Ormai tutti siamo consapevoli della disgrazia che ha colpito non solo chi si trovava a percorrere l'autostrada A10 nel tratto del viadotto Polcevera, conosciuto dai più come Ponte Morandi, ma anche chi in quel territorio genovese risiede o ha la sede della propria attività. Infatti, a corredo del Decreto sono stati inclusi degli appositi allegati che individuano e contengono un elenco nominativo dei soggetti (privati e imprese) che potranno beneficiare della sospensione e del rinvio degli obblighi tributari annessi. Tra le principali richieste che saranno portate in piazza c'è la cessione del 10% dei ricavati iva del porto alla città, oltre che una progettazione urbana di medio e lungo periodo condivisa con la città.

Come questo: