Pubblicato: Gio, Settembre 27, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Trump esagera e l'Assemblea Onu scoppia a ridere


Un anno dopo aver definito il presidente Kim un "rocket man" l'inquilino della casa bianca lo ha ringraziato per i progressi compiuti fino a questo momento pur ribadendo la necessità delle sanzioni imposte.

Anche il Palazzo di Vetro di New York, storica sede dell'Onu, è stato teatro di scontro fra gli Stati Uniti e l'Iran. Questa affermazione, usata da Donald Trump per aprire il suo intervento all'Assemblea generale dell'Onu, ha scatenato l'ilarità dei presenti in sala. Trump e Conte in varie occasioni hanno parlato privatamente. Le due parti possono ascoltarsi proprio qui, in questa assise.

Le parole sono state seguite dalla risata dell'Assemblea definita dallo stesso sorridente presidente una reazione inaspettata.

More news: Luigi Di Maio: "Arriva la manovra del popolo. Noi come la Francia"

Trump rivendica i successi delle della sua amministrazione, che "ha ottenuto più di tutte nella storia Usa". "Cosa penserebbero gli americani se dicessimo qualcosa a proposito degli attacchi terroristici dell'11 settembre?", ha scritto Rohani in un tweet.

Non era un riso di approvazione, ne di divertimento, quanto di scherno, visto che sono moltissimi gli oppositori del tycoon a stelle e strisce nel mondo.

Il presidente americano si scaglia anche contro la Cina: "Non ci si potrà più prendere gioco degli Stati Uniti, non permetteremo più questi abusi", ha detto Trump riferendosi agli accordi commerciali iniqui.

Come questo: