Pubblicato: Sab, Settembre 22, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

"Il reddito di cittadinanza sarà nella manovra" (Conte)


Le parole di Conte sono state confermate anche dalla Viceministra dell'Economia Laura Castelli la quale, nonostante non possa anticipare nulla sui numeri, anche per non agitare i mercati, assicura che "si farà gran parte del contratto di governo" e ci sarà spazio anche per il reddito di cittadinanza e le pensioni minime.

Sulla vicenda è tornato anche il sindaco Dario Nardella, ospite questa mattina alla trasmissione Omnibus su La7. "Si, ne abbiamo parlato con la Merkel a Berlino".

"La pace fiscale si fara': e' imprescindibile". L'atteggiamento dell'alleato leghista provoca irritazione da parte degli alleati pentastellati, che per voce del leader Luigi Di Maio ci tengono a tornare su un concetto che suona come una minaccia: "un governo serio trova le risorse - scandisce il vicepremier - perché sennò è meglio tornare a casa". In studio anche il deputato dei 5 Stelle Emilio Carelli, che sul punto converge con il sindaco.

More news: Clamoroso!!! ENTELLA RIAMMESSA IN SERIE B

"Noi siamo nettamente contrari a qualsiasi condono fiscale". In pratica la pace fiscale non potrà esser vista come un'alternativa più conveniente per quanti hanno già aderito alle precedenti rottamazioni.

C'è un problema di compatibilità dei conti? Fatto sta che la strada, che non è mai dispiaciuta allo stesso Tria e su cui forse anche il premier Conte sarebbe stato disponibile a ragionare pur di trovare qualche fonte di copertura, viene sbarrata all'unisono dalla coppia di vicepremier Salvini-Di Maio e nel giro di qualche ora viene ufficialmente bloccata.

Nulla, però, può essere più errato di quest'ultima impressione perché, benché il sistema impositivo italiano sia folle sia nel numero di adempimenti richiesti sia nella mole di risorse drenate dallo Stato, a livello del mero pagamento delle imposte gli italiani sono tutt'altro che dei pessimi pagatori. E sul reddito di cittadinanza il ministro spiega: "Sono in corso da tempo approfondimenti tecnici sulla definizione della platea dei destinatari". "Al momento non mi sento di fare anticipazioni". Basta con il tentativo della classe dirigente che mette al centro la volontà di protrarre se stessa invece che un ricambio forte.

Come questo: