Pubblicato: Dom, Settembre 16, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

"Il nuovo volto dell'Europa", la faccia di Salvini su Time


Il prestigioso settimanale americano "Time" dedica la copertina della sua edizione europea a una foto in bianco e nero di Matteo Salvini con il titolo: "Il nuovo volto dell'Europa".

Matteo Salvini sulla copertina di Time.

Il Time sembra vedere nel nostro Ministro degli Interni la forza centripeta del Vecchio Continente, quando scrive: "La sfilata di dignatari stranieri che fanno la fila per parlare con lui lascia pochi dubbi su chi comanda al momento" (oltre al leader ungherese Orban, il nostro è guardato con interesse anche da Donald Trump e Steve Bannon, padre spirituale e politico di The Movement, che con la Lega condivide più di un obiettivo, ndr). Come è stato affermato dal ministro dell'Interno, si sta lavorando "per ristabilire lo spirito europeo che è stato tradito da chi governa l'Unione", mandando un segnale molto chiaro all'establishment europeo che, sempre secondo Salvini, avrebbe portato l'Unione Europea alla rovina. "Ma è la soluzione più concreta". Sottotitolo: "Matteo Salvini, lo zar dell'immigrazione in Italia".

More news: Francesco Monte fuori dal GF Vip: la Marchesa D’Aragona nel cast?

Per quanto riguarda la questione dell'immigrazione, Salvini si dice convinto come "la storia ci affiderà il ruolo di salvare i valori europei".

Passando ai rapporti con Mosca, si sofferma sulla vicinanza delle sue posizioni con quelle del presidente americano, spiegando di puntare a "una buona partnership tra Russia ed Europa". "Come Trump - aggiunge - vorrei dire che le fake news vengono diffuse 24 ore al giorno". Tra gli altri protagonisti della politica italiana scelti dal Time per la propria copertina si ricordano Silvio Berlusconi, Mario Monti e più in là con gli anni Berlinguer, Togliatti, De Gasperi e Mussolini. Un passaggio interessante anche sul bombardamento alla Libia di Gheddafi: "Esportare il modello occidentale di democrazia in Paesi che non lo vogliono o non sono pronti crea disastri".

Come questo: