Pubblicato: Sab, Settembre 15, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Migranti, litigio tra Salvini e il ministro del Lussemburgo Jean Asselborn


Io penso di essere al governo per aiutare i nostri giovani a tornare a fare quei figli che facevano qualche anno fa e non per espiantare il meglio dei giovani africani per rimpiazzare i giovani europei che per motivi economici oggi non fanno più figli. Sono due visioni completamente diverse.

Nel video dell'intervento si vede Salvini dire al collega: "Noi non vogliamo nuovi schiavi per soppiantare i figli che noi non facciamo piu'". A quel punto, tolti qualche secondo di differita per via della traduzione, si sente Asselborn borbottare al microfono "Ale ale alè", facendo il verso a Salvini: "bla, bla, bla..."Nell'immediato Salvini si è limitato a rispondere che quelle sono le sue posizioni, legittime". "Io non l'ho interrotta cortesemente", dice Salvini. Per poi concludere con una volgarità: "Merde, alors".

In Lussemburgo vivono circa 22.000 italiani. Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini era Vienna per il summit con i Ministri dell'Ue E stava parlando delle sue politiche sull'immigrazione quando il responsabile lussemburghese degli Esteri e degli Affari europei, Jean Asselborn, lo ha interrotto, dando vita ad uno scambio duro di parole di fronte agli altri colleghi europei.

More news: Direttiva Copyright approvata da Parlamento Europeo: ecco cosa cambia

Poco dopo, Salvini pubblica su Facebook l'intervento a Vienna condividendo con i suoi follower lo scontro con Asselborn.

"Il Ministro del Lussemburgo - spiega - ha dichiarato stamattina che in Europa "abbiamo bisogno di immigrati perché stiamo invecchiando". Salvini è stato al centro dell'attenzione sin da prima dell'inizio, quando da Berlino la portavoce del ministro dell'interno Horst Seehofer, Eleonore Petreman ha ribadito che per Berlino l'accordo sui migranti con l'Italia è chiuso: "L'accordo politico è stato preso" e mancano passaggi "tecnici", ha detto, smentendo Salvini che ieri aveva detto che l'accordo ancora non c'è. "Come governo italiani stiamo lavorando per portare avanti accordi di sviluppo e crescita con i paesi di provenienza di questi ragazzi".

Come questo: