Pubblicato: Sab, Settembre 15, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Fenati licenziato anche dal Forward MV Agusta Team: ''Collaborazione impossibile''

Fenati licenziato anche dal Forward MV Agusta Team: ''Collaborazione impossibile''

Nel frattempo, sul sito personale, Romano Fenati si scusa: "Questa mattina, a mente lucida, avrei voluto che fosse stato solo un brutto sogno. Quello che so è che ho fatto una cavolata, ma sono stato giudicato troppo pesantemente". "Per tale motivo il Codacons ha presentato oggi un esposto alla Procura di Rimini chiedendo alla magistratura di valutare se il gesto di Fenati possa configurare eventuali fattispecie penalmente rilevanti, compresa quella di tentato omicidio, e nel caso procedere nei suoi confronti con l'azione penale che sarà ritenuta idonea". Il pilota ascolano è stato licenziato dal suo team e si è visto togliere la licenza dalla Fim. È uscita un'immagine di me e dello sport tutto, orribile.

Una manovra sconsiderata che è costata la gara a Fenati e che è stato il prologo di sanzioni ben più severe. Per quanto riguarda il suo contratto come futuro pilota della MV Agusta in Moto2, mi opporrò in ogni modo per fermarlo.

Il pilota ascolano ha rilasciato un'intervista a La Repubblica in cui ha annunciato il suo addio alle moto: "Non correrò mai più, non è più il mio mondo".

More news: Pensioni, qual è il problema con l'ultima versione della Quota 100

Come spesso accade per le vicende che acquistano una certa rilevanza dal punto di vista mediatico, alla fine si sfocia sempre nell'assurdo. Quelli che commettono errori sono sempre gli stessi. Un episodio simile - che fa capire la pericolosità del gesto - accadde nel 2013 sul circuito del Mugello, quando l'allora pilota di Superbike Niccolò Canepa toccò intenzionalmente il freno a un pilota amatoriale nel corso di una sessione di prove libere: lo fece cadere e gli ruppe la clavicola, rischiando di farlo investire da una moto che sopraggiungeva. Io sono sempre sceso in pista per vincere. Lui (Stefano Manzi, ndr) era davanti a me, poi l'ho superato.

AGGIORNAMENTO "Mv Agusta non intende essere rappresentata da Fenati per il 2019, l'anno che vedrà il ritorno della Casa varesina nelle massime competizioni sportive, in particolare nel Mondiale Moto2".

Quanto alla squalifica del marchigiano, Manzi ha commentato: "Non mi sembra giusta la decisione: un gesto del genere non deve mai essere commesso e nemmeno deve essere pensato - ha evidenziato - questa mossa è pericolosa e mette a severo rischio la vita degli altri piloti. Ora avrò tempo per riflettere e schiarirmi le idee". Ciò che mi rattrista è il fatto che ci siano arrivate delle minacce di morte.

Come questo: