Pubblicato: Gio, Settembre 13, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Il Parlamento Ue condanna Orban, ora decidono i leader

Il Parlamento Ue condanna Orban, ora decidono i leader

Il presidente del Parlamento Antonio Tajani si è congratulato con la relatrice Judith Sargentini (Verdi). "Ho accettato compromessi" sul sistema giudiziario e elettorale, ha detto il premier, ma "questa relazione vuole buttare alle ortiche accordi conclusi da anni".

More news: Morto per overdose il rapper Mac Miller

In sostanza si tratta di un primo passo verso le sanzioni nei confronti del Paese guidato da Viktor Orban per "violazione dei principi fondanti dell'UE". E proprio il fatto che Polonia e Ungheria siano entrambi sotto accusa rende ora ancora più probabile un'alleanza fra i due paesi per bloccare, l'uno a favore dell'altro, la procedura Art.7 al momento cruciale, se mai arriverà, quando si tratterà di votare le sanzioni. La maggioranza del Ppe ha votato a favore. A determinare lo strappo tra gli alleati di governo il procedimento di sanzioni contro l'Ungheria per le violazioni dello stato di diritto che si voterà domani a Strasburgo.

Come questo: