Pubblicato: Mar, Settembre 04, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Incendio Museo nazionale Rio de Janeiro in Brasile

Incendio Museo nazionale Rio de Janeiro in Brasile

"La perdita delle collezioni del Museo Nazionale è inestimabile per il Brasile".

Le fiamme, domate dai vigili del fuoco dopo ore di lavoro, sono divampate mentre il museo era chiuso e hanno rischiarato la notte di Rio. Sui social c'è chi già punta il dito sulla riduzione dei finanziamenti all'istituzione museale nel corso degli ultimi anni che avrebbe determinato una riduzione della manutenzione relativa alla sicurezza ma al momento non ci sono elementi certi per stabilire cosa sia effettivamente accaduto e che sarà ovviamente oggetto di un'inchiesta da parte della magistratura. Il Museo Nazionale di Rio è il più importante del Brasile e ospita oltre 20 milioni di pezzi di valore. Proprio recentemente aveva celebrato il suo 200° anniversario.

"Oggi è un giorno tragico per il Brasile, sono andati persi duecento anni di lavoro, ricerca e conoscenza", ha dichiarato il presidente Michel Temer in un comunicato stampa.

More news: Pupo canta Su di noi | volo aereo

La collezione comprendeva opere d'arte e reperti risalenti all'epoca greco-romana e dell'antico Egitto, nonché il più antico fossile umano trovato all'interno dei confini brasiliani, noto come 'Luzia'.

"Per il Brasile si tratta di una tragedia culturale", ha detto all'emittente GloboNews il direttore del museo, Paulo Knauss. I resti ossei, rinvenuti nel 1974 a Lagoa Santa, appartengono ad una donna morta all'età di 20-25 anni, e che fu una delle prime abitanti del Brasile e la ricostituzione del suo volto ha rivelato tratti somatici simili ai neri africani e agli aborigeni australiani. A suo tempo la scoperta dello scheletro di 'Luzia' spinse gli studiosi a correggere le principali teorie sul popolamento delle Americhe e a porre il reperto fra i "maggiori tesori archeologici" brasiliani.

Come questo: