Pubblicato: Ven, Agosto 31, 2018
Medicina | Di Gottardo Magnano

Mangia sushi: ciò che accade alla mano costringe all’amputazione

Mangia sushi: ciò che accade alla mano costringe all’amputazione

Sono molte le persone che adorano mangiare cibo nei ristoranti giapponesi [VIDEO] a base di sushi. La corsa in ospedale non ha potuto far altro che confermare la diagnosi di vibriosi ma purtroppo dare un nome alla malattia non è stato sufficiente ad evitare il peggio ovvero l'amputazione dell'arto.

Tornato al pronto soccorso della città di Jeonju, a circa 118 miglia a sud di Seoul, qualche giorno più tardi, analisi più approfondite rivelano che si tratta di una seria infezione batterica causata dal consumo di pesce crudo. La notizia è riportata dall'autorevole New England Journal Medicine. Le stranezze hanno cominciato a farsi più numerose: gonfiore, lividi, febbre alta, dolori fortissimi.

More news: Juve-Lazio, Allegri: "Cristiano Ronaldo? Capiterà che vada in panchina. Evitiamo blackout"

Una tranquilla cena di sushi si è trasformata in un vero e proprio dramma per un uomo sudcoreano di 71 anni. L'uomo aveva consumato sushi e 12 ore dopo la cena ha cominciato a notare vesciche, ulcere sulla mano sinistra che ha cominciato a gonfiarsi e diventare livida. Le ulcere però non hanno accennato a migliorare: la terapia tentata non ha sortito alcun effetto benefico.

I medici che lo hanno assistito hanno rimosso il tessuto infetto e gli hanno prescritto degli antibiotici. Ovviamente la rivista ha tenuto a ribadire che bisogna prestare comunque la massima attenzione, visto che il sushi continua a mietere vittime, spesso dovuto al fatto che il pesce crudo non viene abbattuto alle corrette temperature. Il processo consiste nel congelamento della carne ad una temperatura di -20° per almeno 24 ore, permette la morte dei parassiti e il blocco della proliferazione dei batteri. I prodotti che arrivano dal mare dunque sono tutti potenzialmente a rischio, specie quelli che vengono consumati crudi come le ostriche o il sushi.

Come questo: