Pubblicato: Ven, Agosto 31, 2018
Cultura | Di Socrate Ginnetti

L'Atalanta fuori dall'Europa League, il Copenaghen vince ai rigori

L'Atalanta fuori dall'Europa League, il Copenaghen vince ai rigori

Nella ripresa al 54′ entra Cornelius al posto di uno spento Zapata, al 56′ la prima fiammata dei bergamaschi dopo qualche minuto di sofferenza: prima una conclusione di Gomez angolata respinta, poi un tentativo di testa proprio di Cornelius che non è fortunato nella circostanza. Il Copenaghen si va pericoloso al 99′ con Boilesen che da due passi con l'esterno destro la mette a lato. Con azioni da ambo le parti, spesso caratterizzate da errori decisivi, il secondo tempo supplementare scorre via un po' come le forze delle due squadre in campo.

Ferita e arrabbiata. L'Atalanta di Gian Piero Gasperini, capace di stupire lo scorso anno in Europa League, quest'anno guarderà la competizione da casa. "Tre giorni non sono tanti, quando abbiamo un giorno in più di riposo abbiamo più certezze, però abbiamo giocato tante volte dopo tre giorni e sarà così anche domenica in campionato". Lo Zenit suda, ma passa ugualmente il turno: è il 3-1 dell'andata a salvare i russi che contro il Molde cadono 2-1. La partita che si giocherà allo stadio Atleti Azzuri d'Italia di Bergamo domenica 2 Settembre alle 20.30 e valida per la 3a giornata di Serie A sarà visibile su Sky Sport Canale 254 e sul digitale terrestre al Canale 385. "All'inizio fa piacere, ma io spero che più che una favola questa Atalanta possa diventare un romanzo". Si faccia un regalo, non parli più dell'Inter, sono passati diversi anni. Il tecnico nerazzurro capta le difficoltà e richiama in panchina Zapata e Pasalic, mandando in campo l'ex Cornelius (3 Scudetti e 4 Coppe di Danimarca vinti coi "Leoni") e il giovane Barrow.

A De Roon preoccupa la fase difensiva: "Nel 2/o tempo lunedì abbiamo subito tanto per 15-20 minuti".

More news: Autostrade, Di Maio: "La concessione un clamoroso regalo ai Benetton"

(Inter News) Non c'è niente da fare è più forte di lui, tutte le volte che Gasperini ripensa al suo periodo interista escono dalla sua bocca perfidie senza senso.

"Il nostro obiettivo è segnare, cosa che non c'era riuscita all'andata (diretta esclusiva Sky Sport HD)".

Come questo: