Pubblicato: Dom, Agosto 26, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Radiocor: Italia: Moody's taglia stime su crescita 2018 all'1,2% da 1,5% (RCO)

Radiocor: Italia: Moody's taglia stime su crescita 2018 all'1,2% da 1,5% (RCO)

È quanto emerge da un'intervista rilasciata da Ignazio Angeloni a Euromoney e pubblicata ieri insieme ai verbali dell'ultimo direttivo della Bce.

L'Agenzia di rating Moody's ha rivisto la crescita dell'economia italiana verso il basso per l'anno in corso e per il prossimo.

L'agenzia americana di valutazione del debito Moody's ha abbassato le sue stime di crescita del Pil italiano dall'1,5% all'1,2% per il 2018 e dall'1,2% all'1,1% per il 2019 alla luce della "forza inferiore alle attese" manifestata dall'economia nel secondo trimestre del 2018.

More news: ‘Febbre del Nilo', parte la disinfestazione a Udine

Su scala globale, inoltre, pur confermando che l'economia mondiale resta solida, l'Agenzia ha comunque posto l'accento sul fatto che il tasso di crescita potrebbe aver raggiunto il suo picco considerando, tra l'altro, gli effetti negativi, per il 2019, legati alle tensioni commerciali tra gli Stati Uniti e la Cina.

(Teleborsa) - Moody's taglia le stime di crescita dell'Italia mentre conferma una "crescita solida" per l'Eurozona, incorporando uno scenario di base in deterioramento, per effetto delle tensioni commerciali fra USA e Cina.

Nell'Eurozona c'è una "solida domanda domestica", supportata dalla crescita dell'occupazione in tutte le economie, che non si registra però in Italia dove l'attività economica si è "leggermente indebolita" nel secondo trimestre (+0, 2% rispetto al +0, 3% del primo trimestre). L'agenzia rileva anche che, nonostante un rallentamento rispetto al 2017, le principali economie dell'area dell'euro, ad eccezione dell'Italia, stanno crescendo a un ritmo sostenuto.

Come questo: