Pubblicato: Sab, Agosto 18, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Kerala, 114 morti perle inondazioni. Gli sfollati sono 150mila

Kerala, 114 morti perle inondazioni. Gli sfollati sono 150mila

Negli ultimi giorni le forti piogge che hanno colpito lo stato del Kerala, nell'India meridionale, hanno provocato la morte di almeno 324 persone e danni incalcolabili a edifici e infrastrutture. Le piogge torrenziali si sono fermate e i soccorritori stanno lavorando per spostare la popolazione nei 1.200 campi allestiti per gli sfollati dove si sono già rifugiate più di 150.000 persone.

Il governo dello Stato ha riferito che la maggior parte delle vittime sono morte schiacciate sotto i detriti causati dalle numerosi frane che hanno interessato il paese. Le operazioni sono molto difficili, anche perché i telefoni nelle aree maggiormente colpite non funzionano.

"Quasi tutte le dighe sono fuori uso".

More news: Ecco la crepa su Ponte Morandi due giorni prima del crollo

Il primo ministro del Kerala ha aggiunto che l'incapacità del governo dello Stato del Tamil Nadu di liberare l'acqua accumulatisi in una diga ha peggiorato la situazione.

Ben 10 mila chilometri di strade sarebbero infatti distrutte o comunque danneggiate, ferrovie e metropolitane completamente allagate, mettendo così in ginocchio lo Stato.

Le scuole dei 14 distretti del Kerala sono state chiuse e in alcuni distretti i turisti sono stati invitati a lasciare la zona per la loro sicurezza.

Come questo: