Pubblicato: Sab, Agosto 18, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Crollo di Genova, sequestrati i "monconi" del ponte: ipotesi cedimento dei tiranti

Crollo di Genova, sequestrati i

Dall'altra parte del fiume, inoltre, hanno dovuto fermarsi altre industrie meccaniche e legate al ciclo dei rifiuti che davano lavoro ad altre centinaia di persone.

La rottura di uno strallo, uno dei tiranti in cemento armato che si stagliavano sul panorama genovese, "è un'ipotesi di lavoro seria". Secondo la Procura, sono ancora una decina i dispersi.

Antonio Brencich dà poi un parere sulla possibilità che Autostrade possa costruire un nuovo ponte entro la fine dell'anno.

I FUNERALI - I funerali di Stato delle vittime verranno celebrati sabato mattina alle 11.30, alla Fiera di Genova.

More news: Palio di Siena, vince la Contrada della Lupa

Infine, tranquillizza sulla psicosi crolli, visto il grande numero di ponti e viadotti in calcestruzzo esistenti nel Paese.

Il 14 agosto, sul ponte Morandi, c'era anche Gianluca Ardini. Non è l'unico lavoratore ad aver perso la vita nel crollo: Edi Bokrina di 28 anni e Marius Djerri, di 22 anni, albanesi residenti in Italia, quando il ponte è crollato, avevano appena chiamato la loro ditta di pulizie per avvisare che erano in ritardo a causa del traffico.

La procura intanto ha posto sotto sequestro i monconi del Ponte Morandi e ha nominato come consulenti due ingegneri di Genova e Milano, Renato Buratti e Piergiorgio Malerba. Sul tema si sono espressi diversi esperti e politici, in particolare i grillini che fino a qualche anno fa difendevano la validità del ponte opponendosi alla costruzione della Gronda. I fatti però [VIDEO] dimostrano che qualche problema il viadotto lo aveva, come dimostrato da un video amatoriale girato da alcuni turisti mentre si trovavano a passare sul ponte. Dopo l'acquisizione delle telecamere di Autostrade per l'Italia da parte della polizia stradale la guardia di finanza, che affianca la squadra mobile nelle indagini, sta acquisendo tutti i documenti utili dalla società compreso il contratto di concessione. "Nei prossimi giorni, speriamo già lunedì 20 agosto, la perizia dovrebbe chiarire se ci sono rischi immediati di crollo del troncone rimasto o se invece è possibile continuare a operare, pur in condizioni difficili", spiegano in Confindustria. I periti per la loro relazione hanno chiesto al momento sessanta giorni.

Come questo: