Pubblicato: Ven, Agosto 17, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Autostrade per l'Italia al governo: "Pronti a ricostruire in 5 mesi"

Autostrade per l'Italia al governo:

A quel punto la stessa concessione potrà essere messa a gara e affidata a chi offrirà le condizioni migliori sia dal punto di vista economico sia gestionale.

Secondo Renzi "chi ha sbagliato deve pagare fino all'ultimo centesimo", ma "dire: 'Revochiamo la concessione' fa aumentare i like e fa esultare chi non conosce le carte". Queste le parole del ministro dell'Interno Matteo Salvini, al quale hanno fatto immediatamente seguito quelle di Danilo Toninelli, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, che ha dichiarato: "Sto seguendo con massima apprensione gli sviluppi della situazione a Genova, che purtroppo si profila come un'immane tragedia". Ma sono negli annunci di governo, non nei fatti.

Lo Stato dovrà sborsare circa 20 miliardi di euro per togliere ad Autostrade per l'Italia di Atlantia del gruppo Benetton la concessione per la gestione di metà della rete autostradale nazionale, 3mila chilometri su 6mila totali. Se un privato non è in grado, le autostrade le gestirà lo Stato.

Sulla questione clausole contrattuali, il Governo controreplica con Di Maio: "Di fronte ai morti non ci sono clausole che tengano". Proprio per questo motivo sono state evacuate le abitazioni che insistono nei pressi e letteralmente sotto la parte dei piloni che è rimasta in piedi: il viadotto infatti insisteva nelle sue strutture portanti anche su una zona urbanizzata quasi idealmente poggiando su caseggiati e cortili. L'intera vicenda ha pesanti le ripercussioni per Atlantia, la società dei Benetton che detiene Autostrade: bond ai minimi storici. Le origini risalgono al 19 dicembre 1950, quando, nell'ambito dell'IRI, viene costituita la Società Concessioni e Costruzioni Autostrade p.A. con l'obiettivo di partecipare, insieme ad altri grandi gruppi industriali, alla ricostruzione post bellica dell'Italia. "Probabilmente i contratti con Autostrade venivano secretati perchè troppo vergognosi". E perché mai il ministro parla addirittura di "desecretare" i documenti, come se fossero coperti da chissà quali vincoli di segretezza?

More news: Ferrara, due decessi per west nile

Salvini. "Da Autostrade puntiamo ad ottenere, nell'immediato, fondi e interventi a sostegno dei parenti delle vittime, dei feriti, sei 600 sfollati e della Comunità di Genova tutta, anche in termini di esenzione dai pedaggi". "In merito agli investimenti che hanno concorso agli adeguamenti tariffari, ricordo che nel corso del 2013 le Società concessionarie hanno realizzato, ed effettivamente corrisposto alle imprese appaltatrici, opere per 2.031 milioni di euro", disse alla Camera. In sostanza possono far marcire le autostrade e non rischiano nulla, il loro guadagno è garantito comunque.

L'articolo 9 del documento spiega la procedura di decadenza che il concedente, oggi il ministero che dal 2011 ha rilevato l'Anas in questo ruolo, deve seguire.

Autostrade per l'Italia ha diffuso una nota in cui si dice "fiduciosa di poter dimostrare di aver sempre correttamente adempiuto ai propri obblighi di concessionario".

Professoressa, Lei è avvocato amministrativista oltre che costituzionalista, che parere si è fatta sulle ipotesi di revoca della concessione ad Autostrade dichiarata dal Vice Ministro Di Maio? Ma governare è più complicato che scrivere post su Facebook: se revochi la concessione paradossalmente fai un regalo ad Autostrade. "Riteniamo questo scenario improbabile", afferma Banca Akros. In entrambi i casi la verità è più forte delle chiacchiere: il mio Governo non ha preso un centesimo da questi signori, che non hanno pagato la mia campagna elettorale, né quella del PD, né la Leopolda.

Come questo: