Pubblicato: Mar, Agosto 14, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Si ammala di tumore e fa causa alla Monsanto, risarcimento record

Si ammala di tumore e fa causa alla Monsanto, risarcimento record

Diversi schieramenti, da Forza Italia al Movimento 5 stelle, hanno chiesto che l'erbicida più utilizzato, "usato anche da ignari cittadini per i loro giardini, da agricoltori che non attuano più le buone pratiche agronomiche, dagli enti locali nei parchi", ha spiegato il deputato di Forza Italia Roberto Novelli, "venga bandito". Ma secondo la giuria del processo, Monsanto ha agito in malafede: pur sapendo dei rischi legati all'uso del glifosato, non avrebbe informato in maniera giusta e precisa gli utilizzatori.

A Johnson, californiano, è stato diagnosticato nel 2014 un linfoma non Hodgkin - un tumore che colpisce i globuli bianchi. Negli Stati Uniti sono infatti oltre 5'000 le denunce del tutto simili a quella del giardiniere californiano e la sentenza della corte di San Francisco potrebbe dunque costituire un precedente per centinaia di nuovi processi contro la Monsanto, che ha sede a Saint Louis (Missouri) ed è stata recentemente integrata nel conglomerato germanico Bayer.

Negli ultimi tempi l'associazione ha presentato un ricorso al Tribunale Europeo contro la Commissione Europea per l'annullamento del regolamento di esecuzione della commissione del 12 dicembre 2017, che rinnova l'approvazione della sostanza attiva glifosato, in conformità al regolamento del Parlamento europeo e del consiglio relativo all'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari e che modifica l'allegato del regolamento in esecuzione n.540/2011 della commissione. Roundup e' l'erbicidi piu' usato al mondo.

Nel 2015, però, l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell'Oms (Organizzazione mondiale della sanità) ha classificato la sostanza come potenzialmente cancerogena.

More news: Calciomercato Milan, Bakayoko a Milano: visite mediche terminate

Apparvero subito brutte lesioni molto dolorose, seguite poco dopo dalla terribile diagnosi. Prima della drammatica diagnosi, Johnson, padre di due ragazzini di 10 e 13 anni, era il giardiniere del Benicia Unified School District, responsabile della lotta a vegetali e animali dannosi sui terreni delle scuole della piccola localita' californiana, a nord-ovest di San Francisco.

Nel 2016 Johnson ha deciso di denunciare la Monsanto, difeso dallo studio legale The Miller Firm, che aveva chiesto 400 milioni di dollari di risarcimento.

Il 46enne è stata la prima persona a fare causa a Monsanto con questa accusa.

Come questo: