Pubblicato: Sab, Agosto 11, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Moavero: 'Anche noi siamo stati migranti'. Lega insorge

Moavero: 'Anche noi siamo stati migranti'. Lega insorge

Nel giorno della commemorazione dell'incendio della miniera di Bois du Cazier, vicina alla città belga di Marcinelle, il ministro degli esteri Moavero ha ricordato i 136 italiani che morirono in quel terribile incidente e i tanti italiani che in passato lasciarono l'Italia per trovare fortuna all'estero. Tra le 262 vittime, sette erano molisane. Noi, ha spiegato il minstro, "siamo per la distribuzione, che deve tener conto che si tratta di esseri umani e non di merci che possiamo far circolare senza tener in conto il loro parere". "Una tragedia immensa, una ferita profonda - rileva il ministro - che l'Italia ricorda con la solenne Giornata del Sacrificio del lavoro, in onore di tutti i lavoratori italiani ovunque nel mondo". "Il mio appello è rivolto alle istituzioni competenti, agli imprenditori, ai sindacati, alle associazioni di categoria, nella convinzione che progettare un mondo occupazionale moderno, sicuro, capace di dare dignità e un futuro ai nostri ragazzi è possibile". "Non scordiamoci mai dei loro sacrifici", ha ammonito: "Pensiamoci, quando vediamo arrivare in Europa i migranti della nostra travagliata epoca". "Siamo stati, fino ai primi anni sessanta del ventesimo secolo - appena ieri - una nazione di emigranti nel mondo", commenta Moavero. Le arricchirono con la loro opera, intellettuale e manuale. Riconosciamo, con convinto rispetto, il loro inestimabile contributo alla storia d'Italia e dei luoghi dove si recarono. Tutti ce lo riconoscono e in alcuni paesi - pensiamo proprio al Belgio di Marcinelle - sono ascesi anche ai massimi livelli delle responsabilità di governo.

Diverso il punto di vista del titolare delgli Esteri, per il quale "Marcinelle è una tragedia dell'immigrazione" che sostiene la necessità di "un'Europa più sociale".

L'intervento non è piaciuto nemmeno a Fratelli d'Italia: "Gli Italiani che emigrarono hanno portato lavoro e qualità e chi ci ha ospitato ha preteso che rispettassimo fino all'ultima regola, perseguitando correttamente chi non lo fece", ha dichiarato il capogruppo Fdi alla Camera Francesco Lollobrigida.

More news: Gol di André Silva al 93’, il Milan batte il Barcellona

Il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi, ormai lo si è capito, è un vero pesce fuor d'acqua in questo governo gialloverde.

"Cari Amici italiani, ovunque siate nel mondo - prosegue - dovete sapere che la dedizione con la quale, quotidianamente, assolvete ai vostri doveri lavorando, rende migliore il nostro Paese e contribuisce alla sua reputazione positiva".

Come questo: