Pubblicato: Ven, Agosto 10, 2018
Tecnologia | Di Ricario Cosma

Notte di San Lorenzo 2018, quando e dove guardare le stelle cadenti

Notte di San Lorenzo 2018, quando e dove guardare le stelle cadenti

"Questo perché la Luna nuova coinciderà con la notte di San Lorenzo e quindi la luce del nostro satellite non interferirà con l'osservazione dello straordinario evento". È proprio in queste ore infatti che vedremo il numero più consistente e più spettacolare di meteore, addirittura fino a 100 stelle cadenti per ora. Le premesse le conoscono tutti: meglio stare lontani da eventuali fonti di "inquinamento luminoso", e quindi lampioni, strade, centri abitati. I consigli per avere ancor più possibilità di "beccarle"?

Ad agosto, come è noto, le Perseidi (minuscoli frammenti sparsi nel cosmo dalla cometa "Swift-Tuttle" che devono il loro nome al fatto che tutte le scie sembrano provenire dalla stessa direzione, all'interno della costellazione di Perseo) vengono attraversate dall'orbita terrestre creando una vera e propria pioggia meteorica.

More news: Maltempo in arrivo su Lombardia e Piemonte: attesi rovesci e temporali

Secondo la tradizione ogni desiderio espresso mentre si vede una scia luminosa viene esaudito, cosa che ovviamente non ha alcun riscontro oggettivo ma che, tutto sommato, non fa male a nessuno. Anche nei giorni successivi al 12 agosto le stelle cadenti continueranno a cadere.

In passato infatti il picco di attività di questa pioggia di meteore si verificava intorno al 10 agosto, ma "da quando lo sciame è stato studiato per la prima volta, come sciame ricorrente, il picco è slittato nel tempo, passando al 12-13 agosto" ha spiegato Paolo Volpini, dell'Unione Astrofili Italiani (Uai). Il fenomeno, tuttavia, risulta esser meno noto e seguito, perché si verifica a metà dicembre, quando il cielo risulta esser più spesso coperto e le temperature sono più rigide.

Come questo: