Pubblicato: Mer, Agosto 08, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

MotoGp: Dovizioso più veloce nel warm up

MotoGp: Dovizioso più veloce nel warm up

Il centauro di Forlimpopoli trionfa infatti davanti al compagno di scuderia, Jorge Lorenzo, che al 17° giro sorpassa Marquez e riesce a gestire il 2° posto fino in fondo. Colpo di coda finale di Rossi che chiude in quarta posizione.

"E' stato un grandissimo weekend".

Diversamente da Dovizioso, Lorenzo e Marquez che hanno optato per gomme dure, Rossi ha scelto gomma morbida all'anteriore. In un fantasmagorico duello a 3 con Marc Marquez alla fine prevale Andrea Dovizioso su Jorge Lorenzo. "Credo di esser stato perfetto, alla fine la mia strategia ha funzionato - ha aggiunto - Oggi l'abbiamo portata a casa con i denti, siamo stati bravi tutti. Ho cercato di stare lì fino alla fine ma nella seconda parte, quando la gomma ha cominciato un po' a scivolare ho sofferto un po' di più" ha detto ai microfoni di Sky Sport MotoGP. "Questo ha permesso a Dovi di andar via e non ho potuto attaccare alla fine". "È stata una bellissima gara".

Ora vedremo cosa succederà con le terze libere (in diretta a mezzogiorno) e soprattutto chi conquisterà la pole position di questo Gran Premio della Repubblica Ceca.

More news: Ministero Salute, bollino rosso per caldo in varie città - Salute & Benessere

Un podio per allungare in classifica. Marc Marquez vanta su questa pista tre vittorie, due in MotoGP nel 2013 e dodici mesi fa, l'altra in Moto2 nel 2012. I protagonisti sono unanimi nel lamentarsi per il caldo - la temperatura dell'asfalto superava i 50 gradi - e delle buche sul circuito, che rendono ancora più complesso trovare il feeling giusto anche ammesso di indovinare le gomme più adatte. Oggi obiettivamente le Ducati erano più veloci, in accelerazione e staccata sono fortissime. Non abbiamo vinto, ma questa gara mi dà molta fiducia perché qui gli scorsi anni abbiamo faticato e invece quest'anno siamo arrivati molto vicino ai primi.

"Sono soddisfatto ma non contento, mi sarebbe piaciuto salire sul podio".

Al secondo posto Valentino Rossi su Yamaha, staccato di 46 punti. Poi però sono arrivate complicazioni inattese, tra un Lorenzo in gran forma ed alcuni errori che hanno dato vita ad un digiuno di oltre quattro mesi e mezzo. Secondo me sarà importante fare una buona partenza, rimanere nel gruppo di testa poi cercare di gestire la situazione, sperando che il ritmo non sia altissimo si dall'inizio. "Si vedrà chi scivola meno e avrà il passo migliore".

Come questo: