Pubblicato: Mer, Agosto 08, 2018
Cultura | Di Socrate Ginnetti

E' morto "Jimmy il fenomeno", caratterista del cinema italiano

E' morto

È morto, all'età di 86 anni, l'attore caratterista Jimmy il Fenomeno.

Vero nome Luigi Origene Soffrano, ha collaborato al suo primo film nel 1958 e al suo ultimo - con un ruolo attivo - nel 1998, quarant'anni dopo; il suo punto di forza era la straordinaria mimica facciale, un'autentica arma micidiale nella riuscita delle gag. A metà degli anni 90 ha lasciato Roma per trasferirsi a Milano e poi, nel 2003, costretto a muoversi su una sedia a rotelle, è andato a vivere nella residenza per anziani "La casa per coniugi".

Nel 1961 il suo esordio nel film 'Ercole alla conquista di Atlantide'. Tra i titoli di cui è stato protagonista "Il monaco di Monza", "Fantozzi", "La liceale nella classe dei ripetenti", "Fico d'India", "Il bisbetico domato", "I fichissimi", "Innamorato pazzo", "Acqua e sapone", "Il ragazzo di campagna". Il suo momento d'oro è stato tra gli anni 70 e 80, quando girava anche quattro o cinque pellicole all'anno: del resto, è apparso in decine di commedie sexy dell'epoca.

More news: Indonesia, scossa di terremoto di magnitudo 7 a Lombok, allerta tsunami

Jimmy il Fenomeno era un personaggio amato anche al di fuori ddal mondo dello spettacolo: in particolare nel mondo del calcio, che frequentava invitato dalle società perché, secondo una leggenda metropolitana, veniva considerato un portafortuna come era stato anche al cinema.

Nel 2010 'Jimmy il Fenomeno' aveva lanciato un appello per ottenere il sussidio della Legge Bacchelli, il vitalizio a favore dei personaggi illustri dell'arte, della cultura e della scienza italiana caduti in disgrazia.

I funerali si svolgeranno mercoledì 11 agosto 2018.

Come questo: